Partinico, crisi politica aperta al Comune: sindaco azzera la giunta

0
420

“Oggi ho proceduto con l’azzeramento della giunta. A breve avvierò le consultazioni con le forze politiche della coalizione di governo e con i loro rappresentanti in consiglio comunale”. Lo annuncia il sindaco di Partinico Maurizio De Luca (nella foto) che quindi spiazza tutti e cancella i rumors di ieri con cui si ventilava il solo siluramento degli assessori Maria Grazia Motisi e Angela Landa, mentre si diceva che Bernardo Rizzo dell’Udc era in bilico. A questo punto con l’azzeramento non sono stati riconfermati neanche i due assessori che si diceva fossero i sicuri riconfermati, vale a dire Rosi Pennino di Forza Italia e Patrizio Lodato di Autonomisti e popolari-Idea Sicilia. “L’obiettivo – aggiunge De Luca – è quello di andare avanti con l’azione amministrativa con maggiore forza, in modo da portare a compimento il piano di risanamento che è stato avviato in questi mesi. Chiederò alle forze politiche di centrodestra e ai loro rappresentanti in consiglio di sostenere senza tentennamenti il programma di cambiamento che è stato votato dalla maggioranza dei cittadini. Per rimettere in piedi un Comune in dissesto, la città ha bisogno di una coalizione compatta e di un ragionamento nuovo che sia centrato sulle reali necessità della comunità. Non può esserci spazio per fughe in avanti o personalismi che mettano a rischio gli interessi generali della Città di Partinico. Verrà salvaguardato il lavoro portato avanti fino ad oggi, in particolare nei settori che sono stati presi di mira da azioni criminose nei giorni scorsi”. L’impressione è che dalle parole del primo cittadino non si voglia in alcun modo tentare di allargare la coalizione: quindi si continuerà a ricercare all’interno della stessa coalizione di centrodestra da cui alle scorse elezioni sono stati eletti 14 consiglieri sui 24 presenti dietro gli scranni.