Partinico: centro storico, torna l’acqua potabile

Torna potabile l’acqua in parte del centro storico della città. Lo ha garantito l’Aps, la società acque potabili siciliane, che ha effettuato un controllo nelle vie Medici, De Francisci e Gioberti, dove dallo scorso agosto vige il divieto di consumo dell’acqua che sgorga dai rubinetti per uso umano. L’ultima parola adesso spetta all’Asp di Palermo, l’azienda sanitaria provinciale, che dovrà effettuare delle analisi: se saranno confermati i parametri negativi alla presenza di elementi inquinanti arriverà l’ok, quindi il Comune potrà revocare l’ordinanza del sindaco di divieto di potabilità Verosimilmente, quindi, si dovrà attendere qualche altro giorno per avere l’ufficialità. Questioni quindi più che altro burocratiche. Quando quattro mesi fa in queste tre strade venne emesso il divieto di potabilità fu riscontrata nell’acqua dei rubinetti di alcune abitazioni della zona la presenza di batteri inquinanti, situazione che portò all’avvio di una serie di verifiche nelle condotte per capire l’esistenza di possibili infiltrazioni dalla rete fognaria. Inoltre è stato anche effettuato un intervento di clorazione dell’acqua, necessario per ristabilire certi parametri di salubrità dell’acqua stessa. Alla società acque potabili il sindaco Salvo Lo Biundo chiese di attivarsi immediatamente per individuare le cause dell’alterazione dell’acqua erogata in queste strade ed il ripristino delle qualità organolettiche. Resta però più complessivamente critica la situazione delle reti idriche e fognarie della città. La loro vetustà finisce per far verificare spesso e volentieri casi di inquinamento dell’acqua, con infiltrazioni fognarie nella rete idrica. “In tal senso – ha più volte precisato Lo Biundo – necessitano maggiori e frequenti controlli su tutti i punti di distribuzione idrica della città”. Presa di posizione che scaturisce proprio dalla raffica di divieti di potabilità che sono stati intrapresi negli ultimi mesi. Non bisogna infatti dimenticare che recentemente è stata addirittura interrotta l’erogazione dell’acqua dalla storica fontana barocca di piazza Duomo, ripresa nell’arco di pochi giorni a seguito di controlli e clorazione dell’acqua. Mentre ancora oggi vige il divieto di potabilità in altre due vaste aree nel cuore del centro storico, nella via Di Franco e nel quartiere attorno a Largo Modica. Anche in questo caso il divieto di potabilità è stato emesso per l’accertata presenza nell’acqua di agenti inquinanti. “In tutte queste zone – riferiscono dall’Aps – ci è arrivata segnalazione dell’alterazione delle caratteristiche organolettiche dell’acqua distribuita nelle abitazioni. Faremo delle opportune verifiche per garantire la corretta distribuzione nell’arco di poco tempo”.