Partinico- Ancora furti di energia elettrica, due arresti

0
225

 

Non si fermano gli arresti per furto di energia elettrica a Partinico. In manette, questa volta, due partinicesi quarantenni. Il primo a finire nel mirino dei controlli dei carabinieri della locale compagnia il titolare di un bar di cui sono state rese note solo le inziali, L.B. I militari dell’Arma, intervenuti d’iniziativa presso il suo esercizio commerciale nel centro storico di Partinico, hanno accertato che l’uomo aveva manomesso il contatore elettronico mediante l’apposizione di un magnete, in modo tale da registrare un consumo di energia elettrica quasi nullo: sarebbe, infatti, inferiore di oltre il 90% rispetto al dato reale. Il danno subito dalla società erogatrice è stato quantificato in 20 mila euro circa. Nel corso della stessa operazione, i carabinieri hanno arrestato con la medesima accusa, furto aggravato di energia elettrica, un altro 40 enne P.G., sempre di Partinico. In questo caso l’uomo si era allacciato abusivamente alla rete pubblica per alimentare la sua abitazione il cui contatore era chiuso stato da almeno due anni. Su disposizione dell’autorità giudiziaria, il titolare del bar è stato sottoposto agli arresti domiciliari, mentre l’altro è stato trattenuto in camera di sicurezza, in attesa del giudizio con rito direttissimo presso il Tribunale di Palermo.