Partinico, 14 progetti per l’APQ

0
482

Sono 14 i progetti sull’APQ Giovani presentati dallo Sportello Europa del comune di Partinico. L’APQ – Accordo Di Programma Quadro – è una misura europea rivolta ai giovani di età inferiore ai 36 anni che permette finanziamenti fino a 20 mila euro per iniziative culturali, di promozione della legalità e del territorio. L’ente comunale ha presentato due progetti, il primo come proponente istituzionale diretto, assieme alla consulta giovanile, chiamato “Le strade di Danilo Dolci” che prevede la creazione di  un percorso  con dei pannelli illustrati, sull’esperienza del sociologo triestino. L’altro progetto vede il gestiscono Comune come soggetto istituzionale complementare, assieme alle associazioni che beni confiscati alla mafia, per la realizzazione di un marchio partinicese dei prodotti realizzati nelle terre confiscate a cosa nostra. Lo sportello Europa e Politiche Comunitarie guidato dall’ingegnere Nunzio Lo Grande con la collaborazione della dottoressa Katia Giordano, consulente  per la progettazione comunitaria, e la supervisione del Segretario Comunale Vincenzo Pioppo, ha offerto inoltre un servizio di assistenza tecnica gratuita, rivolto a tutti i giovani del comprensorio interessati a partecipare al bando. “Molti ragazzi di Partinico e dintorni hanno approfittato di questa opportunità con entusiasmo sottolinea l’assessore alla Politiche Giovanili Silvia Ferro”. In effetti tra le altre richieste di finanziamento anche una piattaforma web, tv e radio, sull’informazione locale ad Alcamo, un portale web con percorso interattivo e giochi di ruolo sui miti e le leggende siciliane e il progetto di una scuola per il fumetto entrambi provenienti da Palermo, un cortometraggio su disagio giovanile, bullismo e religione wikka a Bagheria; un laboratorio sul mosaico e la ceramica uno per il confezionamento di prodotti tipici locali, un altro sul ricamo antico, e ancora un percorso educativo sulla musica classica e un caffè letterario con web radio e spazio per l’esibizione delle band locali – questi ultimi cinque tutti presentati da giovani Partinicesi – e ancora il progetto di una web tv a Balestrate, un docu film sugli antichi mestieri presentato insieme da Trappetesi e la Pro Loco di Partinico, un torneo amatoriale di calcio a Borgetto. “Grazie all’assistenza dello sportello Europa sono state seguite scrupolosamente tutte le fasi per la presentazione delle istanze – aggiunge l’assessore alla Programmazione Giovanni Pantaleo. Con una buona cultura della programmazione intendiamo investire sul futuro, l’amministrazione ha messo a disposizione degli utenti le risorse migliori”. “Non appena sono stati aperti i termini del bando, abbiamo deciso di attivare uno sportello Europa, per informare i giovani su questa misura e agevolarli attraverso una consulenza completa. Lo sportello Europa continuerà ad essere un punto di riferimento per i cittadini che vorranno approfittare delle risorse messe disposizione dell’Unione Europea – conclude il sindaco Salvo Lo Biundo”.