Partanna: Crisi in agricoltura, oggi assemblea provinciale

0
241

L’assemblea provinciale è stata convocata per le ore 19,30 presso la sede della via Vittorio Emanuele di Partanna. L’assemblea è stata convocata dalla Confagricoltura di Trapani per esaminare “la disastrosa situazione della campagna di vendemmia di quest’anno determinata – si legge in una nota – dalla situazione climatica con danni notevoli alle colture e quindi alla produzione. La riunione è stata convocata per stabilire quali iniziative adottare nei confronti della Regione per chiedere la proclamazione dello stato di calamità. Terreni aridi. Produzione dell’uva in calo anche di oltre il 20 per cento, ma la qualità sia dei bianchi che dei rossi è buona e darà quindi ottimi vini. A causa del caldo la maturazione è avvenuta molto prima così come conseguenza le operazioni di vendemmia, che probabilmente si concluderanno nella prima decade del mese di settembre, che inizia domani, sono state avviate con largo anticipo rispetto al passato. E come accade ad Alcamo durante la vendemmia arrivano extracomunitari in cerca di lavoro, che può essere concesso solo a coloro i quali sono in regola col permesso di soggiorno. Già qualche gruppo si è insediato  sulle aiuole di piazza della Repubblica. Abc durante l’ultima  riunione del consiglio comunale ha chiesto l’apertura del campo di accoglienza, che funzionerà in una struttura comunale di contrada Palazzello. Ma l’allestimento del campo di accoglienza sta per arrivare quando i giorni per la conclusione della vendemmia sono ormai contati. Oggi con l’uso delle vendemmiatrici meccaniche c’è scarsissima richiesta di manodopera per raccogliere l’uva. Coloro i quali vengono ingaggiati per vendemmiare  debbono essere messi in regola pena pesantissime multe. Nei campi di accoglienza ad Alcamo hanno, in passato, dato il loro aiuto Caritas e volontari per preparare i pasti. Sarebbe opportuno andare a verificare quante di queste persone, arrivate ad Alcamo, vengono effettivamente  assunte per vendemmiare e quindi predisporre precisi piani per rendere confortevole a questi extracomunitari la loro permanenza in città.