Pallacanestro/Serie D – Polemiche nel dopo-partita Adrano-Alcamo, interviene il presidente Paglino

0
455

 

In seguito alle polemiche che si sono innescate dopo l’incontro di domenica scorsa tra Adrano ed Alcamo, nella tensostruttura adranita, interviene, con una nota, il presidente della società Libertas Alcamo Tanino Paglino:

«In primis voglio ringraziare l’Amministrazione del Comune di Adrano e la dirigenza del Basket Adrano per l’accoglienza riservata ai nostri tifosi prima dell’inizio della partita.

Riconosco la vittoria sul campo acquisita dallo Sporting Adrano a conclusione di una partita che non è stata ben interpretata dai nostri atleti – ha detto il presidente Paglino – e che sicuramente sarà presa come spunto di miglioramento per la terza e decisiva che si disputerà domenica prossima alle ore 18.00 ad Alcamo.

Invito la città di Adrano tutta, tifosi e appassionati, a venire ad assistere i propri atleti presso il nostro “PalaTreSanti”, certi che saranno accolti pacificamente e serenamente come già accaduto in gara 1 di finale, e sicuri che saranno liberi di inneggiare ai propri beniamini.

Invito tutti i tifosi alcamesi e adraniti – ha accoratamente esternato il presidente dell’ASD Libertas Alcamo – a chiudere tutte queste sterili e inutili polemiche che guastano questo bellissimo sport, la pallacanestro, che sempre si è contraddistinto per la pacatezza dei propri supporter.

E’ vero che qualche decisione arbitrale mi ha lasciato un abbastanza perplesso (ma come potrebbe non essere così in una finale) e che avremmo preferito assistere ad una partita di basket in una struttura più grande e più consona ad accogliere i tanti tifosi presenti.

Ciò nonostante accetto la sconfitta nata per i meriti dello Sporting Basket Adrano e per i demeriti della Libertas Lipari Consulting Alcamo.

Se è vero che le sconfitte fanno migliorare più delle vittorie, allora confido che domenica prossima, nella decisiva gara 3, la nostra squadra sappia dare il massimo e il meglio.

E per l’amore che nutro per la pallacanestro – ha concluso tanino Paglino – dico: vinca il migliore!»