Ospedale di Alcamo, urologia reparto in continua crescita

Le ha definite Unità di eccellenze”. Sono quelle di urologia e chirurgia endoscopica. Ma parole di ringraziamento rivolte tutto il personale dei vari reparti: medici, infermieri etc, che lavorano con abnegazione e professionalità. Le parole nel commiato di Salvatore Boccellato, che per otto mesi ha diretto l’ospedale San Vito e Santo Spirito di Alcamo, dove da qualche mese è entrata in funzione l’Unità operativa semplice dipartimentale di urologia, diretta dallo specialista dottor Antonio Lombardo, che si è fatto apprezzare e maturato una grande esperienza negli ospedali di Trapani e Marsala. Il reparto funziona al primo piano del nosocomio della via Crispi. Dispone di quattro posti letto di degenza ordinaria e in meno di sei mesi il dottor Antonio Lombardo, ha eseguito ben 120 interventi. Oltre 250 visite ambulatoriali e altrettante consulenze al pronto soccorso. Nel reparto lavora col dottor Vincenzo Spanò, più sei infermieri. Gli interventi chirurgici alla prostata, ai reni, alla vescica e ai testicoli vengono eseguiti ogni lunedì e giovedì. Tra le specialità gli interventi mini invasivi per la frantumazione dei calcoli nel rene e fino ad oggi ne sono stati eseguiti tre. L’urologia dell’ospedale di Alcamo è diventata un punto di riferimento in provincia poiché oltre il 50 per cento dei pazienti vengono da Trapani, Valderice, Paceco, Custonaci Balestrate, Castellammare, Grisì e naturalmente Alcamo. Alla luce di questi numeri l’appello è quello di potenziare  l’organico e  nuove apparecchiature l’unità di urologia.