Nuovo identikit del latitante Giovanni Motisi, ricercato dal 1998. Erede di MMD? (Intervista)

0
252

Potrebbe essere lui il nuovo capo di Cosa Nostra. Giovanni Motisi, detto ‘lu pacchiuni’, ricercato da quasi 26 anni, fa parte dell’elenco dei latitanti di “massima pericolosità” del “programma speciale di ricerca” del Ministero dell’Interno. La polizia ha aggiornato e diffuso l’identikit di Motisi, l’ultimo protagonista della fase stragista di cosa nostra, ancora latitante. Per cercare di catturare l’erede di Matteo Messina Denaro proseguono senza sosta le indagini della Polizia, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo. Per tale scopo è stata rielaborata la fisionomia del volto del boss con il sistema “Age progression”. Il nuovo identikit così elaborato agevolerà il lavoro degli investigatori del Servizio Centrale Operativo e della Squadra Mobile di Palermo per scovare dalla sua latitanza Giovanni Motisi ma potrà servire anche a sollecitare la collaborazione dei cittadini.