Non più schiavi ma fratelli. La pace a partire dagli “esclusi”

0
368

 

Anche quest’anno l’  dell’Azione Cattolica diocesana e della Consulta per le aggregazioni laicali organizza il “week-end per la pace” sul tema del messaggio del papa “Non più schiavi ma fratelli”. Sabato 24 Gennaio alle ore 18.30  a Trapani presso il polo culturale “San Rocco”si terrà una tavola rotonda con alcune testimonianze per guardare in faccia le periferie dell’accoglienza in famiglia di figli disabili, con la testimonianza dei coniugiPatrizia e Francesco Garuccio e la loro esperienza di “famiglia aperta”; del carcere con la testimonianza di Monia Bonura volontaria presso la Casa Circondariale “San Giuliano”; quella degli immigrati con l’intervento di don Aldo Giordano, il parroco dei migranti a Salingrande e direttore dell’Ufficio diocesano per le migrazioni. L’incontro sarà aperto dall’intervento del vescovo Pietro Maria Fragnelli, che presenterà il messaggio di Papa Francesco.

Mentre ad Alcamo Domenica 25 Gennaio si sarà una Marcia per la pace che si terrà nel pomeriggio nel centro storico. Punto di partenza la parrocchia del Sacro Cuore alle ore  15:30 e conclusione (intorno alle ore 18.00) presso la Chiesa Madre dove tutti i partecipanti alla marcia. La marcia si concluderà  con lapreghiera per la paceper vincere ogni forma di fondamentalismo soprattutto nei luoghi in cui è più minacciata: in medio-oriente e nell’est dell’Europa, in Messico, nell’Africa insanguinata da nuovi conflitti.

qualora le condizioni meteo fossero avverse, la Marcia si effettuerà ugualmente sotto una forma di  manifestazione per la pace e si terrà all’interno della Parrocchia Sacro Cuore di Alcamo.

IMG_3838