“Nessuna manutenzione allo Zingaro”

    Il consigliere provinciale Giacomo Sucameli denuncia la mancata manutenzione della riserva dello Zingaro, nonostante ci troviamo ormai a stagione primaverile inoltrata e i turisti, soprattutto stranieri, siano già presenti numerosi – come sempre in questo periodo dell’anno – nell’area protetta. Sucameli scrive: “Ecco come si presenta ai turisti e a tutti i visitatori la riserva dello Zingaro, fiore all’occhiello (una volta), del nostro golfo. Alla data odierna, come si evince dalle foto, la direttrice regionale dottoressa Ristuccia, non ha provveduto ad effettuare nessuna manutenzione ordinaria e figurarsi straordinaria. Ho incontrato personalmente la direttrice della riserva poche settimana fa, la stessa mi aveva assicurato che avrebbe provveduto in tempo utile alla sistemazione visto che l’estate è alle porte. Questo è l’epilogo dell’incompetenza! Se avesse amato veramente la riserva come va dicendo, si sarebbe dovuta dimettere già l’anno scorso, quando ha chiuso la riserva per giorni creando disagio ai turisti e agli operatori turistici presenti nella zona”.

    L’anno scorso, come molti ricorderanno, la riserva fu devastata da un violento incendio, forse il più violento rispetto a quelli degli anni passati, che fece davvero temere che l’intera zona non sarebbe mai più tornata all’antico splendore di paradiso naturale. In quella occasione la riserva rimase chiusa ai visitatori per motivi di sicurezza, per un paio settimane. Per fortuna, nel frattempo la natura ha fatto il suo corso e la vegetazione è tornata a far capolino tra le ceneri. Ma – a quanto pare – nessuno si è ancora preoccupato di effettuare quegli interventi necessari per godere appieno dell’area protetta, la cui bellezza è ormai riconosciuta in tutto il mondo.