“M’illumino di meno” anche ad Alcamo

0
456

Anche quest’anno, per la quinta volta consecutiva, l’amministrazione Comunale di Alcamo aderisce all’iniziativa “M’illumino di meno” promossa dalla trasmissione radiofonica Caterpillar di Radio 2 e giunta alla sua IX edizione. La manifestazione, prevista per domani consiste nella realizzazione di una Giornata Nazionale all’insegna del risparmio energetico sul territorio italiano, al fine di sensibilizzare la popolazione non solo al risparmio ma anche ad un più razionale uso delle risorse naturali.

“L’iniziativa – afferma l’assessore al Turismo e alla cultura, Elisa Palmeri – prevede una sorta di maratona del risparmio energetico, invitando cittadinanza, istituzioni, scuole ed associazioni a spegnere le luci superflue durante la giornata, in particolare nella fascia oraria dalle ore 18.00 alle ore 24.00″.

Ed ancora dalle ore 18.00 alle ore 20.00 si procederà a spegnere l’illuminazione del Castello dei Conti di Modica, del Castello di Calatubo, del Collegio dei Gesuiti, dei tornanti del Monte Bonifato e di alcune principali vie della Città: viale Europa, via Maria Riposo, via Vittorio Veneto, Viale Italia, corso VI Aprile, tratto Porta Palermo – Piazza Ciullo, via Barone San Giuseppe, via Rossotti, Piazza Bagolino.

L’amministrazione comunale, dunque, invita i cittadini a partecipare al raduno dinanzi al Castello dei Conti di Modica, alle ore 19.00 di domani 15 Febbraio, cui seguirà una marcia dal Castello per via Rossotti, corso VI Aprile per giungere a Piazza Bagolino.

Ed il Primo Cittadino, Sebastiano Bonventre afferma: “promuovere una sana cultura del risparmio energetico razionalizzando l’uso delle risorse oggi disponibili, a maggior ragione in tempi di crisi economica, di sacrifici e rinunce richiesti a tutti i cittadini, è oltremodo doveroso.

Concentreremo – continua Bonventre – nel corso di una giornata denominata appunto “M’illumino di meno” una serie di elementari azioni virtuose per riflettere e lanciare un messaggio forte contro gli inutili sprechi quotidiani”.