Rifiuti, Partinico entrerà nella SRR di Trapani

Via libera all’ingresso del comune di Partinico nella SRR (Società di Regolamentazione Rifiuti) di Trapani “Provincia Nord”. La Regione Sicilia ha emanato nei giorni scorsi il decreto sottoscritto dall’assessore regionale all’Energia Nicolò Marino, dal responsabile dell’Unità di Staff Rifiuti e Bonifiche Domenico Michelon e dal capo del Dipartimento Acqua e Rifiuti Marco Lupo.

Il provvedimento definisce la richiesta del Comune di Partinico “condivisibile in quanto garantirebbe maggiori caratteristiche di omogeneità demografica, urbanistica e socioeconomica in grado di assicurare un sistema efficace di gestione integrata dei rifiuti”.

“Il servizio avrà un deciso salto di qualità- sottolinea l’assessore all’Ambiente Giovanni Pantaleo. Con l’adesione alla SRR di Trapani la città di Partinico potrà accelerare la transizione per passare dalla vecchia struttura dell’ ato al nuovo sistema che prevede più autonomia e potere di controllo sul servizio da parte dei comuni nella gestione della raccolta rifiuti. Il fatto di poter esternalizzare il sevizio verso una società rodata come Terra dei Fenici, che ha già dimostrato nella città di Alcamo di poter garantire standard molto alti di pulizia e di raccolta differenziata, rappresenta una grande opportunità per il nostro territorio”- conclude Pantaleo.

“Rimanendo in un ambito grande come quello dell’area metropolitana di Palermo avremmo dovuto affrontare tempi di transizione molto più lunghi sia per individuare una nuova azienda sia per avviare lo start up del servizio – afferma il sindaco Salvo Lo Biundo. Abbiamo invece approfittato dell’affinità territoriale con la provincia di Trapani e con la città di Alcamo, per integrare sempre di più un’area territoriale come la nostra che ha grandissime potenzialità. Con la città di Alcamo e con gli altri comuni del golfo di Castellammare già da anni – ha aggiunto Lo Biundo – ragioniamo insieme in termini di territorio, attraverso numerose aggregazioni come i Patti Territoriali, il Gal e il Distretto Turistico -. Il territorio di Partinico confina direttamente con quello di Alcamo con cui condividiamo anche i collegamenti viari principali, per questo riteniamo che rientrare nel loro ambito territoriale possa portare ad un radicale miglioramento della raccolta rifiuti. E’ stato predisposto un piano per la riconversione dei lavoratori partinicesi attualmente in forza presso l’Ato Palermo 1. L’obiettivo è quello di preservare i livelli occupazionali” ha concluso il sindaco di Partinico.