Marsala, incendiata auto del presidente del consiglio

Sono da accertare le cause esatte dell’incendio, anche se sembra essere stato di matrice dolosa. Distrutta l’auto, una Bmw, di proprietà del presidente del consiglio comunale di Marsala Enzo Sturiano (nella foto) che era parcheggiata sotto casa del politico, in contrada Gurgo. Alle 2 di questa notte, circa, i vicini si sono svegliati sentendo l’odore di bruciato e hanno allertato i vigili del fuoco e lo stesso Sturiano, che si trovava in casa con la famiglia. Sull’accaduto sta indagando la polizia di Marsala. A stringersi attorno a Sturiano l’istituzioni locale: “Appresa la notizia, sentiamo il dovere di esprimere la nostra vicinanza al Presidente del Consiglio Comunale Enzo Sturiano – si legge in una nota congiunta firmata da tutti i capigruppo consiliari -. Confidando nell’operato di Polizia e Vigili del Fuoco, ci auguriamo che venga accertata l’origine non dolosa dell’incendio. In ogni caso, testimoniamo il nostro affetto a Enzo Sturiano e alla sua famiglia che sono stati, comunque, traumatizzati dall’evento”. “Spero tanto, per la tranquillità del presidente e dei suoi familiari, – ha aggiunto il commissario straoprdinario del Comune, Giovanni Bologna – che possa essersi trattato di un episodio casuale, dovuto magari ad un corto circuito. Dalle prime notizie però sembra che vi siano elementi per risalire ad una matrice dolosa dell’incendio. Se ciò dovesse essere accertato, la vicenda assumerebbe carattere assai grave. Da parte mia, voglio ribadire il mio appoggio all’operato del presidente”.