“MareVivo” mette a segno un altro intervento. Ripulita la foce del San Bartolomeo

La giornata sul litorale fra Playa e San Bartolomeo

Dopo l’intervento di pulizia, in un poco accessibile tratto del litorale di San Vito Lo Capo, che ha sancito la nascita ufficiale della delegazione provinciale trapanese dell’associazione Marevivo, affidata alla direzione dell’alcamese Giusi Longo, i volontari che tutelano spiagge e mare sono intervenuti anche nel Golfo di Castellammare. Sabato scorso, infatti, con il patrocino del Comune castellammarese, la sponsorship del Lions Club di Alcamo e la collaborazione dell’INSA (Istituto Nazionale Sostenibile
Architettura) e del Centro Velico di Balestrate, è stato ripulito da plastica e altri rifiuti un tratto del litorale castellammarese, tra la spiaggia Playa e la foce del fiume San Bartolomeo.

Un gruppo di circa 50 volontari hanno così risposto all’appello del responsabile per la provincia di Trapani di Marevivo, Giusi Longo, raccogliendo, anche sotto il sole cocente, una grande quantità di sacchi di rifiuti contenenti plastica, vetro, indifferenziata ed altro, disseminati lungo la spiaggia che sorge al confine fra Castellammare ed Alcamo. Particolare interessante ed encomiabile
l’intervento di diversi bambini che hanno contribuito, con grande senso di responsabilità e con enorme rispetto per l’ambiente, a realizzare una giornata davvero importante per la tutela del territorio e quindi di se stessi dando un vero contributo per attuare una campagna di sensibilizzazione sul fenomeno dell’inquinamento ambientale.

La pulizia della spiaggia organizzata da Marevivo si è svolta nel pieno rispetto delle norme anti contagio attraverso l’utilizzo di dispositivi di sicurezza personali (guanti e mascherina) ed il distanziamento sociale. Agli intervenuti sono state consegnate t-shirt e cappellini donati dal Lions Club di Alcamo. Da segnalare infine la collaborazione dell’Ufficio Locale Marittimo di Castellammare del Golfo.