Maltrattamenti e violenza sessuale, condannato a 9 anni imprenditore di Castelvetrano

0
115

Maltrattamenti e violenza sessuale: Vito Biundo, imprenditore 38enne di Castelvetrano, è stato condannato dal Tribunale di Marsala a 9 anni di reclusione per aver ripetutamente insultato, minacciato e picchiato la compagna 33enne.

“Più condotte di sistematica sopraffazione insieme a gravi minacce di morte – così riportato nelle carte –  reiterate nel tempo e consistite nel ripetere quotidianamente alla compagna di essere una “persona inutile” e di essersi pentito di avere fatto una figlia con lei”.

Biundo, che opera nel settore delle escavazioni, non avrebbe inoltre provveduto ai bisogni della famiglia, lasciandola  per due anni senza allaccio elettrico. L’imputato è stato condannato anche al pagamento delle spese processuali, oltre che all’interdizione perpetua dai pubblici uffici al risarcimento danni di 50 mila euro alla parte civile.