Ladri di rame colti in flagranza

0
428

Ancora ladri di rame colti in flagranza di reato. L’ operazione “Primavera sicura in Città” dei Carabinieri di Trapani prosegue: altri due noti pregiudicati trapanesi, il trentenne Andrea Caltagiorne ed il trentaduenne Michele Gianno sono stati arrestati per furto di quello che viene ormai comunemente definito “oro rosso”, in quanto i rigattieri lo acquistano a carissimo prezzo.

I due ladri si erano introdotti clandestinamente all’interno di una segheria di marmi dismessa, sul litorale, dove Pizzolungo incontra la frazione di Bonagia, ed avevano cominciato a strappare cavi elettrici da una cabina per ricavarne rame.

I due giovani però non avevano fatto i conti con i Carabinieri che stavano controllando il territorio: intervenendo sul luogo i militari sono riusciti a recuperare gli arnesi utilizzati atti per lo scasso, due moto- ape sulle quali era stato già caricato un notevole quantitativo di rame, e ad arrestare i due pregiudicati, i quali, però, nel frattempo, avevano già procurato alle strutture dell’Azienda danni per oltre ventimila euro, mentre il carico che era stato prelevato – si è stimato – avrebbe fruttato un ricavato quantificabile tra i due ed i tremila euro.

I due pregiudicati sono dapprima trattenuti in stato di arresto presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Trapani, e giudicati con il rito direttissimo, sottoposti a prescrizioni.