“Laceno d’Oro”, l’alcamese Palmeri protagonista del “corto” che ha vinto una sezione del prestigioso festival

La 44esima edizione del festival internazionale del cinema  “Laceno d’oro”, svoltosi in Campania ad Avellino, ha visto tra i premiati anche l’alcamese Carlo Palmeri, 26 anni, formatosi a Roma alla scuola di Jenny Tamburi. Il giovane attore è infatti uno dei protagonisti del cortometraggio “Tutte le strade” che ha partecipato alla sezione “Spazio Campania”, vincendo meritatamente il primo posto. La pellicola, girata in sole 72 ore no stop dal regista irpino Samuel Di Marzo, appena ventiduenne, vede anche la partecipazione straordinaria di Alessandro Haber, attore di grande fama che da anni frequenta ile zone avellinesi e ne apprezza luoghi e cultura.

Il cortometraggio narra la storia di un giovane romano costretto  a fare il cameriere per mantenersi e invece ottiene di fare il corriere della droga per un malvivente che usa il suo ristorante come copertura. E’ proprio qui che entra in gioco Carlo Palmeri, nel ruolo di uno dei due protagonisti, Francesco Dobrovigo. Il ventiseienne alcamese interpreta uno studente universitario fuori corso, mantenuto dalla sua famiglia in una casa lussuosa, pieno di vita e di spirito goliardico. I due protagonisti del film si conoscono e trascorrono un’intera notte tra le strade di Roma, affrontando varie vicende, alcune inaspettate o non calcolate. E scoprono che le vere grandi occasioni della vita maturano sempre dentro se stessi, non arrivano dall’esterno come un miracolo. Il vero miracolo è capire quanto vale la propria vita.

“Tutte le strade” vince quindi lo spazio Campania del Laceno d’Oro nonostante le mille difficoltà nell’allestire un set, no stop, per ben 72 ore. Carlo Palmeri, dopo il prestigioso premio conquistato, ha voluto ringraziare soprattutto la sua famiglia che lo ha sempre sostenuto nonostante la non banale distanza da Alcamo a Roma: “Senza di loro – dice – non sarei mai riuscito ad intraprendere questo percorso”. L’attore, che ha mosso i primi passi sotto le ali di Nato Stabile, uno dei fondatori della cooperativa Piccolo Teatro, nel 2016 andò alla ribalta del piccolo schermo interpretando scene importanti della serie numero 8 di “Squadra Antimafia”.