La CGIL lancia a Trapani lo “Sportello Donna”. Canzoneri: “Aiuto per affrontare problemi di lavoro”

“Sportello donna. Lavoro e Diritti”. La Cgil apre anche a Trapani il servizio dedicato alla tutela dei diritti delle donne, italiane e straniere di ogni età, che lavorano e non. L’iniziativa si inserisce in continuità con le attività promosse in occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, celebrata lo scorso 25 novembre, per voler sottolineare che l’impegno, l’azione e la sensibilizzazione del sindacato cigiellino nei confronti della violenza di genere, sia essa fisica che psicologica, deve essere un impegno continuo e costante in tutti gli ambiti.

La Cgil rafforza così a Trapani i servizi dedicati alle donne. Tra le attività le operatrici offriranno informazioni, sostegno, consulenza e assistenza legale alle donne italiane e straniere nei rapporti di lavoro e, in particolare, sui congedi e sulla maternità, sugli orari di lavoro, sui demansionamenti, le discriminazioni, anche di natura economica, per le tutele del lavoro, per la sicurezza nei luoghi di lavoro e per il mobbing e il contrasto alle molestie e alle violenze psicologiche nei posti di lavoro. Inoltre, lo sportello offrirà informazioni e consulenze anche alle donne che non lavorano e assistenza legale.

“Lo sportello donna – ha detto il segretario generale della Cgil di Trapani, l’alcamese Liria Canzoneri – nasce per fornire consulenza, supporto e assistenza alle donne italiane e straniere di tutte le età, che si trovano ad affrontare situazioni di difficoltà nel mondo del lavoro, oppure a causa della mancanza del lavoro. La nostra esperienza sindacale ci insegna – ha continuato Canzoneri – che molte donne denunciano con difficoltà le situazioni di violenza subita sul luogo di lavoro, come molestie, mobbing, irregolarità contrattuali, demansionamenti e lavoro nero per un duplice motivo: il timore di essere licenziate o la scarsa conoscenza degli strumenti contrattuali e legali che, invece, le possono tutelare. In un contesto in cui le disparità di genere persistono – ha concluso Liria Canzoneri – riteniamo necessario offrire un servizio ad hoc per eliminare le condizioni di emarginazione e facilitare l’esercizio dei diritti fondamentali legati alla maternità, ai congedi parentali, alla disabilità e al welfare”.

Lo sportello donna è aperto il lunedì e il mercoledì al mattino, dalle 9,30 alle 12, e anche nei pomeriggi si mercoledì e il giovedì, nella sede della Cgil a Trapani, in via Garibaldi 77.