Ammodernamento del PalaGalante, lavori appaltati a ‘C.G. System’. Muro del parcheggio, ‘lite’ sempre aperta

Sarà l’azienda di Montelepre “C.G. System srl” ad effettuare i lavori di manutenzione straordinaria e adeguamento della palestra comunale di Castellamare Del Golfo che sorge all’interno dell’istituto scolastico comprensivo ‘Pitrè’ e che, nell’aprile del 2017, venne intitolata al compianto Angelo Galante. Si tratta di un appalto di circa 726.000 euro reso possibile grazie alle risorse stanziate nel secondo piano pluriennale del fondo “Sport e Periferie”, approvato dalla presidenza del consiglio dei ministri nell’ottobre del 2018. La partecipazione al bando venne predisposta dalla giunta guidata dall’allora sindaco Nicola Coppola. Alla gara, i cui termini sono scaduti il 29 ottobre scorso, hanno partecipato ben 272 ditte. La monteleprina CG System ha vinto l’appalto praticando un ribasso del 37,58%.

Il contratto fra Comune di Castellammare del Golfo e organismo del Governo venne firmato il 23 novembre del 2020 dal sindaco Nicola Rizzo e da Vito Cozzoli, presidente e AD di “Sport e Salute S.p.A”. L’obiettivo principale dell’intervento è quello di rendere omologabile la struttura di Bocca della Carrubba per poter ospitare manifestazioni sportive agonistiche di basket, calcio a 5 e pallavolo. I lavori miglioreranno la fruizione di tutti i locali e il risparmio sui consumi energetici. Il progetto dell’ingegnere Gabriella Intravaia prevede, per il PalaGalante, il dimensionamento dei locali dedicati ai servizi igienici destinati al pubblico; la ristrutturazione degli spogliatoi; la sostituzione degli infissi; l’installazione di un impianto solare termico a pompa di calore; la revisione e la manutenzione del parquet di legno; gli interventi alla copertura da anni soggetta a infiltrazioni piovane; la rimozione delle due scalinate che dalla gradinata portando sul campo di gioco.

Nel parcheggio del palazzetto attiguo alla scuola ‘Pitrfè’ permane, però, un vicenda che sta divenendo quasi atavica. Il muretto di sostegno di un terreno a monte, di proprietà di un paio di palazzi, da più di un decennio in fase di frana. Perizie e contro-perizie, sopralluoghi, richieste di chiarimenti ai proprietari, controdeduzioni degli amministratori condominiali ed ora un contenzioso legale che rimane sempre aperto. Con l’ammodernamento del ‘PalaGalante’ sarebbe proprio il caso che si intervenisse con determinazione per risolvere questa vicenda.