La battaglia “No Muos” approda al Parlamento Europeo

0
339

Il fronte “No Muos” continua la sua avanzata, approdando per la prima volta nelle aule del parlamento europeo di Bruxelles grazie un convegno che vedrà attorno allo stesso tavolo istituzioni regionali, nazionali ed europee tutte insieme a discutere sulla inopportunità della costruzione dell’impianto, insieme ai massimi esperti della questione. L’incontro organizzato dal deputato siciliano del Movimento 5 Stelle Ignazio Corrao e supportato dal gruppo parlamentare europeo EFDD, si terrà oggi pomeriggio. L’eurodeputato alcamese Corrao è stato promotore già all’indomani della sua elezione in parlamento europeo di più interrogazioni sulla istallazione militare statunitense nella riserva Sic di contrada Ulmo a Niscemi (CL). Proprio in seguito ad una delle due interrogazioni di Corrao la Commissione Europea ha avviato indagini dirette, scavalcando di fatto per la prima volta le autorità locali.

Saranno presenti tra gli altri l’eurodeputato M5S Piernicola Pedicini, il componente della Commissione Difesa alla Camera dei Deputati Gianluca Rizzo, il presidente della Commissione Ambiente all’Assemblea Regionale Siciliana Giampiero Trizzino, il legale di Legambiente Sicilia Nicola Giudice, l’ordinario del politecnico di Torino Massimo Zucchetti, il giornalista siciliano da sempre impegnato sul tema Antonio Mazzeo, il legale del movimento No Muos Sebastiano Papandrea. Invitato il presidente regione siciliana Rosario Crocetta e tutti gli europarlamentari. Confermata la presenza del già presidente e consulente della strategia politica del gruppo europeo dei verdi Frank Schwalba. “Mercoledì 22 Aprile faremo sbarcare la battaglia NO MUOS finalmente a Bruxelles” ha dichiarato sui social l’eurodeputato Ignazio Corrao.

“Prima ancora di essere eletto in Parlamento Europeo – spiega Corrao – ero e rimarrò un convinto sostenitore del compatto fronte di cittadini che questo obbrobrio faraonico e nocivo proprio non lo vogliono. Per queste ragioni già all’indomani del mio insediamento ho portato la questione nelle istituzioni europee. E’ un tema al quale tengo particolarmente. Con me ci saranno dei rappresentanti di quei gruppi che non si sono mai arresi all’idea che la nostra sovranità, i nostri diritti, potessero essere calpestati senza alcuna resistenza… dagli avvocati alle mamme, dai giornalisti agli esperti in radiazioni a politici, dal presidente della Regione siciliana alla Commissione Europea”. L’evento è disponibile anche in diretta streaming al seguente link: https://youtu.be/GzrezGJauWU