Isole Egadi, scongiurato stop ai collegamenti di Ustica Lines

Scongiurato per il momento lo stop ai collegamenti con le isole Egadi e le Eolie gestiti da Ustica Lines. A rassicurare tutti è stata la stessa compagnia di navigazione, al termine di un vertice in Prefettura a Messina fra il prefetto, i sindaci, l’armatore e l’assessore regionale ai Trasporti Giovanni Pizzo. “L’azienda ha ritirato la volontà  di sospendere il collegamento con le isole minori – commentano i segretari di Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti siciliane Franco Spanò, Amedeo Benigno e Agostino Falanga, – dopo aver ricevuto le rassicurazioni da parte dell’assessore Pizzo che ieri aveva incontrato a Palermo i sindacati per approfondire la vicenda”. Azienda e Regione si rivedranno in settimana per discutere delle pendenze in corso, le somme attese dalla compagnia, intanto l’assessorato la scorsa settimana aveva già versato 15 milioni di euro.

Secondo un comunicato ufficiale della compagnia, infatti “l’Assessorato Regionale ai Trasporti, oltre ad assicurare di avere provveduto all’erogazione del 50% del credito dovuto, ha assunto l’impegno di rivedere la propria posizione e le iniziative intraprese, procedendo alla stipula dei contratti ed al pagamento dell’ulteriore 50 % dei corrispettivi, rinviando la definizione di quanto affermato ad un incontro che dovrà tenersi a Palermo entro il 17 aprile prossimo”.

La compagnia, tenendo anche conto della convocazione di un incontro presso la IV Commissione Trasporti dell’ARS per mercoledì 15 aprile, ha deciso di rinviare ogni decisione sul punto all’esito di questa riunione presso la Regione.

“Esprimiamo soddisfazione per l’esito della vicenda e per la celerità con la quale l’assessorato ci ha convocati e ha affrontato il problema” commentano i sindacati, assicurando che vigileranno ulteriormente sull’ auspicato “dialogo costruttivo” fra la Ustica Lines e assessorato “affinché vengano mantenuti i collegamenti per la serenità dei lavoratori, degli utenti del servizio e dell’economia delle isole collegate dalla compagnia”.