Invalidità civile, bloccate le commissioni

“Bisogna sbloccare subito le procedure di assegnazione dell’invalidità civile”. È la Cisl a lanciare l’allarme al termine di un incontro che si è svolto fra i sindacati e l’Inps di Trapani.

Il Segretario Fnp Cisl Palermo Trapani, Mimmo Di Matteo sottolinea che, sono “oltre 7 mila le istanze giacenti a causa della mancanza delle commissioni pertinenti all’Asp di Trapani”. Al commissario straordinario dell’Azienda Provinciale Sanitaria Fabrizio De Nicola, Di Matteo dichiara di aver chiesto risposte, e di aver ricevuto in cambio solo silenzio.

A pagare, alla fine, così, sarebbero sempre i cittadini che subiscono, oltre al danno, la beffa di non vedere riconosciuti i benefici legati all’invalidità, come l’esenzione del ticket.

“L’Inps ha proposto di sostituirsi all’Azienda sanitaria con proprie strutture e propri medici per accelerare l’iter – riferisce ancora il sindacalista – siamo d’accordo che a pagare le lentezze dell’amministrazione sanitaria non possono essere i cittadini che già affrontano un disagio come l’invalidità.

Fra le domande in attesa infatti ci sono anche quelle dei malati oncologici, che devono subito ottenere il riconoscimento dell’invalidità per poter sostenere le spese sanitarie necessarie per le cure”.

“All’incontro– continua Di Matteo – erano invitati i dirigenti dell’Asp che non si sono presentati, noi abbiamo sollecitato più volte la nomina dei presidenti di commissioni per consentire lo svolgimento del loro lavoro, ma non abbiamo mai ricevuto risposte. Si faccia presto”: questa in ultimo, la richiesta della CISL.