Intitolata a Gaspare Stellino, l’antiracket di Alcamo. Presidente confermato Di Leonardo

0
227

L’associazione ‘Antiracket e Antiusura Alcamese’ è stata intitolata, nel corso dell’assemblea convocata per eleggere il nuovo direttivo, a Gaspare Stellino, commerciante e titolare di torrefazione, vittima di estorsione da parte della mafia.

Salvatore Di Leonardo, altra vittima del racket, è stato confermato presidente, così come Nino Ferrara, chirurgo in pensione, alla vicepresidenza. Segretario organizzativo e tesoriere il castellammarese Leonardo Candela, vittima di estorsione per l’acquisto di una villetta a Castellammare del Golfo.

Nel direttivo anche i consiglieri Giuseppe Campo, ex assessore, e Mario Emiliano. Ai lavori, convocati anche per approvare il nuovo statuto dell’associazione antiracket, ha preso parte il sindaco di Alcamo, Domenico Surdi.