Identificato il pirata della strada di Mazara

    0
    439

    Si è presentato spontaneamente alla locale caserma dei Carabinieri, dove ha ammesso le proprie responsabilità. E’ un operaio mazarese di 22 anni, già noto alle forze di polizia, il pirata della strada che lunedì sera, in via del Mare, nella zona di Tonnarella, a Mazara del Vallo, ha investito una studentessa di 15 anni, attualmente ricoverata in rianimazione all’ospedale Villa Sofia di Palermo.

    Il giovane si è presentato dai carabinieri accompagnato da un legale e dai familiari, anche se i sospetti dei militari si erano già concentrati sul ragazzo, che era stato vnotato nelle vie del quartiere qualche minuto prima dell’incidente.

    Intorno alle 19 e 30 del lunedì di Pasquetta, la ragazza, insieme al fidanzatino, stava rientrando a piedi a casa del ragazzo, dalla vicina villa dello zio della giovane. Improvvisamente l’auto, sbucata da una curva, ha travolto la ragazza.

    L’investitore stava rientrando a casa con l’auto di un amico e, forse per aver bevuto qualche bicchiere di troppo, come avrebbe confessato in caserma, non si sarebbe reso conto di avere provocato l’incidente.

    All’operaio, dopo la denuncia per fuga a seguito di incidente stradale con feriti e omissione di soccorso, è stata ritirata la patente, in attesa della sospensione da parte della Prefettura

    Intanto la ragazza investita lotta tra la vita e la morte a causa del forte trauma cranico e delle fratture riportate nel violento impatto.