I trapanesi amano ancora il loro “Ciccio”. Caterva di voti, Mannella in semifinale di ‘Leggende’

Continua la cavalcata di Ciccio Mannella, bandiera del basket trapanese, capace di riprendere quella falcata esplosiva che gli ha consentito di misurarsi e di mettere in serie difficoltà per diversi anni, tutti i migliori playmaker della pallacanestro italiana. Il piccolo play, 173 di altezza, toscano di San Giovanni Valdarno, ma oramai trapanese a tutti gli effetti, ha vinto anche i quarti di finale di Leggende, il contest sui social organizzato dalla LNP, la Lega Nazionale Pallacanestro, e dedicato a tutte le società che prendono parte al campionato di A/2 maschile.

A rendere ancora più luminoso il risultato di Ciccio sono due fattori: innanzitutto si tratta del partecipante al contest che da più anni non indossa più la maglia della sua società, 25 anni, e ben 29 dalla storica promozione in A1. Nonostante questo la gente lo ama ancora tantissimo. L’altro fattore è il record di voti che Mannella riesce ad ottenere nelle varie sfide di Leggende: negli ottavi circa 5.000 e nei quarti 4.500 superando l’americano Lynn Greer che ha vestito la maglia di Napoli appena 14 anni fa. Sia nell’uno che nell’altro caso Ciccio è stato il più cliccato.

Adesso, per raggiungere il titolo di “Leggenda delle Leggende” rimangono appena due passi: la semifinale e la finalissima. Nel penultimo atto Mannella dovrà giocarsi un derby molto caldo e difficile, contro la leggenda dell’Orlandina. Davide contro Golia in tutti i sensi, non soltanto come centimetri ma anche come carriera. L’avversario della bandiera granata è infatti Gianluca Basile, uno dei mostri sacri della pallacanestro italiana ed europea, tantissime presenze in nazionale, che prima di Capo d’Orlando ha militato in Fortitudo Bologna, Cantù, Olimpia Milano e sei anni in Spagna nel Barcellona. Un derby Trapani – Capo d’Orlando, stavolta soltanto digitale, ma che certamente saprà accendere le tifoserie di due piazze storiche della pallacanestro siciliana.

Il contest è partito con la prima fase, la nomina delle leggende dei vari club. In sequenza Mannella ha vinto le sfide tutte granata contro Mario Piazza, Davide Virgilio, Wendell Alexis e Reggie Johnson. Nella seconda fase, coordinata da LNP, le “Leggende” vincitrici di ognuna delle società partecipanti all’iniziativa si sono sfidate tra di loro, passando dal tabellone “locale” a quello “nazionale”. Anche qui Ciccio ha continuato a macinare avversari e successi: prima Charlie Foiera e poi Lynn Greer.

Adesso l’ultimo ostacolo, forse quello più difficile, per entrare in finale e centrare l’impresa impossibile, proprio così come Mannella riusciva a fare in carriera entusiasmando il popolo granata. Chissà, magari il grande Ciccio riuscirà a far vedere i sorci verdi anche a Gianluca Basile. Le semifinali del contest, si potrà votare come sempre sia sulla pagina facebook che su instagram,  si giocheranno da lunedì prossimo e fino a venerdì 22 maggio.