Gli deve tre euro, lo accoltella al petto

    0
    336

    Sfiorata la tragedia a Castelvetrano per un banale litigio tra conoscenti. E’ accaduto giovedì scorso, nei pressi della villa comunale. Protagonisti della vicenda: Antonino Telari di 59 anni, già noto alle forze di polizia per piccoli precedenti e problemi di alcol e B. P. di 43 anni, incensurato. Motivo della contesa: un debito di tre euro non onorato. E’ bastato questo a Telari, in preda ai fumi dell’alcol, per “punire” l’uomo, reo di non aver onorato il debito.

    La vicenda è avvenuta in strada: Telari si è avvicinato alla sua vittima assestandogli un fendente con un coltello a serramanico, che lo ha raggiunto al petto. Fortunatamente gli altri colpi non sono andati a segno; l’uomo è riuscito a raggiungere il proprio veicolo e fare rientro a casa, dove accortosi di essere ferito, ha richiesto l’intervento del 118 per il successivo trasporto in ospedale, dove è stato ricoverato, e si trova adesso in osservazione, con una prognosi di venti giorni.

    Il locale Comando Compagnia Carabinieri, informato della vicenda, e ricostruita la dinamica dei fatti, ha recuperato il coltello e rintracciato Antonino Telari, che è stato arrestato e sottoposto al rito direttissimo, conclusosi con la convalida dell’arresto e la condanna a otto mesi di reclusione.