Giunta Surdi, asegnate deleghe a Salato e Barone. Tutto secondo copione

da sinistra Filippo Salato e Laura Barone

Tutto secondo copione nell’attribuzione dei compiti ai due nuovi assessori che, nella giunta municipale alcamese, hanno preso il posto dei dimissionari Giuseppe Campo e Giuseppe D’Angelo. Ieri, il Sindaco Domenico Surdi, ha assegnato le deleghe ai nuovi assessori Filippo Salato e Laura Barone: al primo sono andati Polizia Municipale e Mobilità; Sport; Contrasto al randagismo e tutela animali mentre. Laura Barone si occuperà invece di Attività Produttive e Verde Pubblico.

I due consiglieri comunali rimangono in carica anche nel massimo consesso civico. Provengono da due iter abbastanza diversi, almeno negli ultimi tempi. Salato ha confermato di essere un fedel issimo e ligio alledirettive del Movimento 5 Stelle, Barone aveva invece fatto parte di un gruppo di ‘malpancisti’ che spesso aveva messo anche per iscritto, con riflessioni al vetriolo, il
disappunto nell’operato della giunta guidata dal pentastellato Domenico Surdi. Insomma la nomina di Barone ad assessore, aldilà delle capacita personali della consigliera, ha avuto quindi una specifica base politica: indebolire la fronda interna ai 5 Stelle.

Il primo cittadino alcamese, al momento della consegna delle deleghe, ha dichiarato di avere proceduto “valorizzando le competenze che i due hanno maturato in questi anni al Consiglio Comunale”. A prescindere da ciò, in questi pochi mesi che
mancano alla scadenza del mandato, non si potranno fare certammente miracoli o rivoluzioni. Questo il senso delle parole del neo assessore Filippo Salato che ha detto che cercherà soprattutto di “portare avanti e concludere il lavoro degli assessori che lo hanno preceduto”.

Non per fare polemica bensì guardando ai fatti, in materia di sport ben poco, sicuramente e veramente, è stato fatto. Quattro assessori in tale ambito si sono succeduti ma le tematiche legate al mondo sportivo, a cominciare dagli impianti, sono rimaste sempre relegate in ondo alle priorità e anche molto lontane dal penultimo posto.