Focolaio ‘La Giummara’ decresce ma sempre predominante. 64 casi sugli 87 provinciali

Il focolaio della “Giummara” cresce ancora ma comincia a rallentare. Se non ci fosse stato, attualmente in tutta la provincia di Trapani si conterebbero circa 20 positivi al covid. Invece i contagiati, quasi tutti asintomatici, sono a tutt’oggi 87 con un incremento di 18 nelle ultime 24 ore. Il dato nuovo è un incremento di 8 unità a Marsala e sembra tutte legate ad un paziente che è rientrato in sede dal nord Italia. Per quanto riguarda invece il cluster del ristorante di Salemi, il numero di positivi sale a 64. Gli ultimi tamponi che hanno rilevato la presenza del covid sono relativi a due donne di Castelvetrano e poi a tre uomini di Valderice, due di Salemi e di Trapani. Cresce anche il numero di positivi nel piccolo comune di Buseto Palizzolo con un altro positivo che porta il totale a 5.

Adesso il focolaio del ristorante La Giummara appare circoscritto ed è atteso il risultato degli ultimi tamponi ad esso collegato. In tutto sono stati effettuati più di mille prelievi che hanno portato circa 65 positivi fra i clienti i parenti nonché titolari del locale belicino. Quasi tutti sono asintomatici e non hanno avuto bisogno del ricovero ospedaliero. Nessuno di loro si trova in terapia intensiva. Resta comunque la preoccupazione anche fra le istituzioni locali tant’è che il sindaco Domenico Venuti ha annullato il cartellone degli eventi organizzato per il cartellone estivo del comune di Salemi.  Per il momento si cerca di arginare il problema ed evitare che si ripiombi in grave emergenza o, peggio ancora, in zona rossa. Poi saranno le forze dell’ordine e la magistratura ad aprire possibili indagini su responsabilità o eventuali leggerezze che hanno causato il focolaio.