Festa ad Alcamo per le Suore Oblate del Divino Amore. Nacquero a Partinico

0
146

Parrocchia di Sant’Oliva e monasteri mobilitati ad Alcamo  per celebrare i cento anni dalla fondazione della congregazione delle Suore Oblate del Divino Amore, fondatrice madre Margherita Diomira Crispi, originaria di Partinico, dove è nato l’ Ordine.  Lo scorso anno il Papa  ha autorizzato a promulgare il decreto riguardante “le virtù eroiche” della serva di Dio, dichiarandola venerabile. Morì a Roma nel 1974.Tre di queste suore operano ad Alcamo. Sede nella via Sant’Oliva dove per decenni hanno gestito una scuola materna. Oggi vivono di adorazione eucaristica.  Svolgono la loro missione ad Alcamo da quasi 75 anni.

La prima “Casa” in contrada Furchi, poi nella via Don Rizzo e  da oltre  60 anni nella via Sant’Oliva dove svolgono la loro opera. In occasione dei cento anni il Papa ha concesso il Giubileo: remissione dei peccati, della riconciliazione, della conversione e della penitenza sacramentale, in tutte le case che ospitano religiosi, oratori e cappelle. Apertura quindi della porta santa della cappella dell’immobile che ospita le tre suor nella via Sant’Oliva.

In occasione del centenario la parrocchia di Sant’Oliva, grazie al parroco Saverio Renda, ha organizzato pellegrinaggi nei monasteri: Badia Nuova Santa Chiara. Cinque “Figlie di Gesù Misericordia”, utilizzano il monastero dell’Angelo Custode come abitazione e si occupano solo della cura della chiesa Madre.

Domenica prossima sono previste le cerimonie di chiusura delle celebrazioni per il centenario dalla fondazione delle Suore Oblate del Divino Amore e proprio ad Alcamo è nata, dopo Partinico, la prima “casa di queste religiose. Domenica alle 10,15, sarà celebrata una messa nella chiesa di Sant’Oliva con una rappresentanza di sacerdoti, monache e suore che operano ad Alcamo e di tre sacerdoti provenienti dal Cile. A conclusione dei riti sacri si procederà alla chiusura della porta santa dell’immobile dove vivono ad Alcamo, le tre suore. Sabato invece  alle 19,30 concerto del coro Jacopone da Todi a Sant’Oliva con canti gregoriani.