Febbre alta, ricovero, edema cerebrale. Muore bambino castellammarese di soli due anni

0
3299

Quella che sembrava una semplice febbre influenzale per un piccolo bambino di Castellammare del Golfo, si è trasformata in tragedia. Una febbre arrivata poi a 42 gradi, quindi il ricovero all’ospedale dei bambini, a Palermo. Poi un edema cerebrale killer, lo stato di coma e per il piccolo Francesco non c’è stato più nulla da fare. Ieri sera il cuoricino di Francesco ha smesso di battere. A provocare la tragedia sarebbe stato un virus.  Un paio di settimane di ricovero ospedaliero ma, giorno dopo giorno, le speranze di salvare il bambino si sono sempre più affievolite fino alla tragica notizia, quella della morte cerebrale che ha decretato la fine di ogni speranza. Distrutti i giovani genitori del bellissimo bimbo. Una famiglia molto nota nella cittadina del Golfo, padre operatore sanitario e madre insegnante. Il nonno della piccola vittima ha ricoperto anche incarichi amministrativi nella giunta municipale di alcuni anni fa. La coppia ha anche una figlia di qualche anno più grande dello sfortunato bimbo. La morte del piccolo Francesco ha gettato nello sgomento e nello sconforto l’intera comunità castellammarese. Cittadinanza sotto shock a cominciare dal sindaco Giuseppe Fausto che ha scritto: “Castellammare del Golfo è fortemente addolorata, appreso che il piccolo Francesco, ad appena due anni, dopo avere lottato per giorni, ha lasciato questa terra”. Una di quelle notizie che fanno davvero male e che fanno riflettere sull’impotenza dell’essere umano nonostante gli aiuti della medicina e della scienza. Per provare comunque a fare chiarezza la direzione sanitaria dell’ospedale dei bambini ha disposto degli accertamenti sulla piccola salma. Soltanto al termine di tali approfondimenti il corpicino sarò riconsegnato alla famiglia per la celebrazione dei funerali.