“Fazio Allmayer”, pianificato trasferimento. Acquisto in extremis del plesso del viale Europa?

Con una circolare di ieri inviata agli studenti, ai genitori, ai docenti, al personale ATA e agli alunni delle terze medie di altri istituti, il dirigente del liceo Vito Fazio Allmayer, Vito Emilio Piccichè, ha messo tutti sul chi va là. Qualora il Libero Consorzio, l’ex provincia, dovesse operare la rescissione definitiva del contratto di affitto del plesso del viale Europa di Alcamo, il liceo dovrà essere pronto allo smembramento e al trasferimento a Calatafimi di centinaia di studenti, personale di segreteria, bidelli e insegnanti. D’altro canto la scadenza dell’ennesimo rinnovo è fissata al 31 dicembre del 2022.

E’ bene specificare, però, per evitare allarmismi e speculazioni politiche fuori luogo che la trattativa tra la famiglia Corso, proprietaria dell’immobile in cui attualmente ad Alcamo è ospitato il liceo linguistico, e il Libero Consorzio di Trapani va avanti, non è stata interrotta e anzi, a breve, potrebbe raggiungere un epilogo, sia esso positivo oppure negativo. In caso di mancato accordo nel plesso centrale di via Galati, a partire dal prossimo anno scolastico, rimarranno le prime classi di tutti gli indirizzi del “Fazio Allmayer” ma anche seconde, terze, quarte e quinte del liceo musicale. Negli altri locali diversi da quelli del viale Europa, la circolare non dice espressamente Calatafimi, andranno invece tutti gli studenti, esclusi quelli del primo anni, di Scienze Umane, Economico Sociale e Linguistico.

Anche l’ex provincia è andata avanti qualora dovesse saltare l’acquisto del plesso del viale Europa, in affitto da ben 57 anni, ed ha comunicato che sono in fase avanzata le procedure di gara per effettuare i lavori di rifunzionalizzazione ingegneristica dell’immobile scolastico di contrada Sasi, a Calatafimi, di proprietà dell’ente intermedio. Insomma si sta predisponendo tutto per il trasferimento di centinaia di studenti da Alcamo a Calatafimi ma l’operazione potrebbe saltare qualora giungesse finalmente in porto la trattativa per l’acquisto, da parte del Libero Consorzio, dello storico plesso scolastico del Viale Europa.