Esondazioni, A/29 chiusa, anziani soccorsi. Cento interventi dei VV.F. (VIDEO)

Anche oggi pioggia in tutto il trapanese, in maniera pure consistente, con attenuazione in serata. Fiumi e torrenti, ieri, sono esondati un po dappertutto ed hanno invaso terreni, strade provinciali e anche l’autostrada. La A/29, dalla diramazione per Trapani e fino a Salemi è stata chiusa al transito perché sommersa per un lungo tratto nei pressi dello svincolo per Gallitello. Cinquanta gli interventi di soccorso effettuati dai vigili del fuoco su tutto il territorio provinciale e altrettanti in coda. Dal comando provinciale di Palermo sono arrivate altre tre squadre aggiuntive. Corsi d’acqua esondati anche in tutto il triangolo fra Alcamo, Castellammare del Golfo e Calatafimi. Fiume Caldo fuori dagli argini e anche il San Bartolomeo fra Alcamo Marina e la spiaggia Playa.

Chiuso anche il ponte Rincione, nella zona Sasi di Calatafimi, perché raggiunto dall’acqua del Fiume Freddo e quindi anche a rischio possibili crolli. Tumultuoso ed esondato anche il torrente Guida Loca nell’omonima e rinomata zona balneare castellammarese. Ad Alcamo per fortuna è rimasto all’interno degli argini, seppur a pochi centimetri dallo straripamento, il torrente Canalotto, lo stesso corso d’acqua che un paio di domeniche fa aveva causato enormi danni alle abitazioni e alle strade di Alcamo Marina. Impetuoso e fuori dall’alveo anche il torrente Calatubo che fa da confine fra le province di Trapani e Palermo. Diverse abitazioni di contrada Manostalla-Sicciarotta, in territorio di Balestrate, le stesse semi-distrutte dalle fiamme di un incendio del 4 agosto scorso, sono state adesso invase dall’acqua del torrente.

Sedie, oggetti di ogni tipo e anche frigoriferi sono stati trascinati verso il mare. La situazione più critica e pericolosa per le persone si è probabilmente verificata fra Castelvetrano, Campobello e Mazara del Vallo dove si sono registrati numerosi e delicati interventi di soccorso. Due salvataggi nella cittadina mazarese. Alle 4 circa della notte, 3 persone anziane, tra cui un disabile, sono rimaste all’interno della loro abitazione con l’acqua che entrava in casa e che aveva superato il metro di altezza. E’ intervenuta la squadra di Trapani e il personale SFA (soccorso fluviale alluvionale) per metterle in salvo. Un paio di ore prima, personale Saf e SFA dei vigili del fuoco aveva soccorso altri due anziani sulle sponde del fiume Mazzaro. Questa mattina sono rimaste chiuse tutte le scuole di quasi tutti comuni della provincia di Trapani e di quelli del palermitano confinanti.