EricèNatale, tra cultura e tradizioni gastronomiche

0
472

 

Prosegue l’edizione 2015/16 di EricèNatale. Tra gli appuntamenti di domani, 13 dicembre, la proiezione, alle ore 17:30 presso il Teatro Gebel Hamed, del film di Franco Maresco “Gli uomini di questa città io non li conosco. Vita e teatro di Franco Scaldati”, presentato a settembre con grande successo di pubblico e di critica alla 72° Mostra del Cinema di Venezia e proiettato per la prima volta in Sicilia alcune settimane fa, al “De Seta” di Palermo. Un’occasione importante per conoscere o approfondire la conoscenza di Franco Scaldati, attore e drammaturgo scomparso nel 2013,il quale frequentava assiduamente Erice ai tempi della Zattera di Babele, spesso per condurre progetti laboratoriali, e considerato tra le figure più significative della seconda metà del novecento europeo e poter incontrare il noto regista e autore palermitano. Ma ovviamente il borgo medievale non solo cultura: domani, giorno dedicato a Santa Lucia, per chi sceglierà Erice come meta domenicale, potrà soddisfare ogni suo capriccio per quanto riguarda cuccìa e arancine, presso i mercatini di Natale in piazza della Loggia. Gli artigiani si stanno preparando per offrire quanto di meglio prevede la gastronomia siciliana in fatto di specialità culinarie dedicate a questa particolare giornata, adattandole a tutti i palati e a tutte le esigenze. Ovviamente ad EricèNatale non mancano i presepi. C’è quello microscopico da guinness dei primati di Vito Romano realizzato sulla capocchia di uno spillo, che si può visitare presso il museo A.Cordici. E il presepe regio-monumentale di Jaemy Callari, presso il Convitto Sales. Per proseguire con quelli in terracotta del maestro Gabriele Pulone fino alle realizzazioni di Salvatore Cetino, non tralasciano i presepi disseminati per il paesino e visitabili nelle botteghe, nei cortili, nelle strutture alberghiere o nelle chiese.