EricèNatale, si inizia con “Zampogne dal Mondo”

0
546

Con la rassegna internazionale di musiche e strumenti popolari “Zampogne dal Mondo” prenderà ufficialmente il via sabato 5 dicembre il ricco cartellone degli eventi di EricèNatale 2015/16. Torna così, dopo 15 anni, l’evento che si ricollega idealmente alle passate edizioni dei festival che, sebbene con titoli diversi, si sono succedute, quasi senza sosta, dal 1965 fino al 1999. Durante i quattro giorni del “ponte dell’Immacolata”, il borgo medievale ospiterà i musicisti di ben sette gruppi internazionali, rappresentanti tradizioni musicali e culture popolari di diversi Paesi Europei. Zampogne, cornamuse, pive, muse, gaite: tanti i nomi per indicare strumenti simili tra loro, con diverse caratteristiche e sonorità, ma che hanno tutti comuni radici nelle antiche arti costruttive dell’originario strumento pastorale. Dalla Sardegna i “Nodas Antigas” con le loro launeddas; dalla Repubblica Slovacca le cornamuse dei “PániČasu”; dalla Spagna le “Remusmus” con le cornamuse della tradizione Galiziana; dalla Serbia  le “Zampogne di Vojvodina” e dall’Irlanda le cornamuse “The GluePotPipers”. Entrambi dal Centro-Sud della penisola, infine, i musici ciociari del gruppo “Valle di Comino”, da Atina, in provincia di Frosinone, ed il duo “ZampognAntica”, di Scapoli, paese in provincia di Isernia noto come la “capitale mondiale della Zampogna”. Il programma di “Zampogne dal Mondo” prevede due appuntamenti centrali, domenica 6 e lunedì 7 dicembre, alle 17:30, durante i quali si alterneranno le esibizioni di tutti i gruppi presenti, ospitati nella suggestiva cornice della chiesa di San Martino. La cantante etno-folk siciliana Laura Mollica ed il musicista Giuseppe Greco guideranno il pubblico all’ascolto dei brani eseguiti durante le due serate. Le giornate della rassegna saranno inoltre arricchite dalle esecuzioni musicali itineranti per le vie della città, previste in diversi orari, tutti i giorni dal pomeriggio del 5 dicembre alla mattina dell’8. Due performance musicali in piazza della Loggia, in apertura e chiusura della manifestazione, con il coinvolgimento di tutti gli artisti partecipanti, completano il programma, che si concluderà l’8 dicembre intorno alle 12:00. Questo, ovviamente, solo riguardo al ponte dell’Immacolata, perché il programma natalizio procederà co mostre di presepi, mercatini di natale, spettacoli musicali e teatrali, enogastronomia e tanto altro, tutto, calato nell’atmosfera sempre suggestiva e particolare di Erice, fatta di stradine, vicoli, cortili, monumenti e, naturalmente, panorami mozzafiato.