Egadi, l’amministrazione denuncia interruzione di pubblico servizio

    Continuano i disagi nei collegamenti tra la terraferma e le isole Egadi.

    Enormi quelli di stamattina, segnalati dall’Assessore Vito Campo e dal consigliere comunale Nino Maiorana, impossibilitati – assieme a tanti altri utenti – a raggiungere le isole da Trapani, sia con la corsa delle 7 che con quella delle 8.15 dell’aliscafo della Siremar, “Mantegna”, che con la nave “Simone Martini”.

    Con il primo a causa della mancanza di un marinaio che ha avvertito un malore ed è stato trasportato in ospedale – e non era raggiungibile al telefono il sostituto che doveva, invece, essere reperibile – e con la seconda a causa delle condizioni meteo marine definite proibitive. Il consigliere Maiorana, che assieme a Vito Campo contesta la motivazione “assolutamente non evidente”, sottolinea come peraltro la corsa delle 8.15 da Trapani per Marettimo fosse l’unica dell’intera mattinata, la cui mancanza ha causato ancora una volta gravi disagi ai pendolari.

    L’Assessore Campo ha preannunciato che l’Amministrazione Comunale, stanca di episodi del genere, che si protraggono da  anni, si rivolgerà ad un legale contestando l’interruzione di pubblico servizio.

    L’Amministrazione Comunale di Favignana, intanto, esprime la propria solidarietà ai 40 marittimi licenziati dalla Compagnia “Traghetti delle Isole”, e annuncia che, durante la prossima seduta del Consiglio Comunale, nella quale verranno affrontate le vicende legate all’ex Siremar – ossia lo sciopero dei dipendenti che penalizza i collegamenti e corse saltuarie come quelle di oggi – discuterà anche della drammatica situazione della stessa Compagnia.

    Il sindaco, Lucio Antinoro, preannuncia una riunione che nelle prossime ore si terrà a Palermo, all’Assessorato alla Mobilità e ai Trasporti, per discutere ancora dei trasporti con le navi Ro.Ro. e conferma che la “Zeus” è l’unico mezzo, snello e veloce – il solo peraltro in grado di raggiungere l’isola di Formica – in grado di offrire garanzie e di assicurare il servizio.