Eccellenza, si attende DPCM del 5 marzo. Tante società in difficoltà

Sempre fermo al palo il calcio dilettantistico, in Sicilia come dappertutto. La settimana scorsa la Lega ha inviato una nota alle società di Eccellenza e di Promozione per informare che è stato proposto il riconoscimento di attività sportive di interesse nazionale al fine di eliminare il blocco delle attività, allenamenti e campionati. La stessa nota poi segnalava la data del 5 marzo come chiarimento ultimo che dovrebbe essere contenuto nel prossimo DPCM. Bene che vada, quindi, i campionati non potrebbero ripartire prima della fine del mese di marzo. Tempi quindi strettissimi con formule e calendari che potrebbero essere modificate e sintetizzate. Tanti restano però i punti interrogativi che non passano solamente dalle decisioni del governo, del CONI e della Lega Nazionali Dilettanti.

I dubbi riguardano anche e soprattutto la volontà delle società siciliane di ripartire con i campionati. Da un sondaggio approssimativo sembrerebbe infatti che almeno il 70% delle squadre che avevano cominciato la stagione nei due gironi isolani del torneo di Eccellenza non sarebbe intenzionato a ripartire. Difficile e costoso osservare i nuovi protocolli sanitari, rischi sempre presenti per i tesserati che professionisti non sono. Anche il Castellammare si trova in queste condizioni. Fra l’altro il cub de Golfo segnala che, mentre in altre province le società calcistiche sono state contattate per dare una sta di disponibilità di massima, nel trapanese questo non sta accadendo. Insomma tutti in attesa, in ordine sparso, senza alcun coordinamento e senza certezze.

Fra l’altro il Castellammare, prima che il campionato si fermasse, aveva anche congelato la posizione dell’allenatore Riccardo Chico. Alcune grandi, invece, intendono ripartire, a cominciare dall’Akragas che si trova due punti dalla vetta con una gara in meno. Lo stop imposto a tutti i campionati ha colto in testa, nel girone A dell’Eccellenza, Mazara e Canicattì a quota 15, poi Sancataldese 14 e Akragas 13. Ultimo posto per il Castellammare con un solo punto così come il Cus Palermo.