E l’on. Turano replica alla replica

0
374

Prosegue la polemica a distanza tra l’on. Mimmo Turano, deputato regionale dell’UDC e il PD alcamese. Oggi è nuovamente la volta di Turano, che dopo aver provocatoriamente invitato i Democratici a prendere posizione, dichiarando esplicitamente cosa pensassero dell’operato del sindaco che appoggiano, il segretario cittadino del Pd, Vincenzo Cusumano, aveva sollecitato Turano a occuparsi del proprio partito. Ora quest’ultimo replica così ina una nota:

“Non ho alcun interesse per le vicende interne al Partito Democratico, ma quando finiscono per condizionare la crescita della città di Alcamo sento la responsabilità d’intervenire per fare chiarezza. Il Pd si limita alla polemica, gioca in difesa, ma non risponde al quesito che ho posto qualche giorno fa. Il suo gruppo dirigente conferma il sostegno all’Amministrazione Bonventre, ma non dice se è soddisfatto dell’azione amministrativa dell’attuale sindaco. Non dice nulla sul governo della città. Alcuni suoi autorevoli rappresentanti hanno chiesto il ritiro della delegazione in giunta e manifestato la necessità di tornare ad una linea politica di chiara matrice di centrosinistra. E’ dunque legittimo invocare un chiarimento politico nell’interesse di Alcamo e non certo del Pd che è libero di fare le scelte che ritiene più opportune. Non abbiano dubbi i dirigenti del Pd, l’Udc farà, come ha fatto, una opposizione costruttiva. Lavoriamo già da tempo ad un’alternativa politica e programmatica. Siamo sempre pronti al confronto ed incalzeremo il Sindaco Bonventre sulle cose da fare. La città sta attraversando una profonda crisi, anche d’identità. Ha bisogno di un’amministrazione forte e decisa ed invece subisce le contraddizioni interne alla maggioranza e le evidenti difficoltà del primo cittadino. Ognuno di noi deve fare la propria parte ma chi è stato chiamato a governare questa città deve avere l’onestà intellettuale di verificare se è ancora in grado di farlo. Il Sindaco Bonventre abbia la forza e la lungimiranza di assumere realmente la guida della città. Faccia una scelta coraggiosa. Azzeri l’attuale quadro politico ed amministrativo e metta in campo una proposta di governo moderna ed innovativa. Altrimenti il futuro di questa città sarà inevitabilmente compromesso”.