Droga, armi e gioelli in casa, arrestati

0
507

Con un blitz avvenuto sabato sera, i poliziotti del Commissariato di Partinico, coadiuvati dal reparto Cinofili della Polizia di Stato, hanno smantellato una vera e propria centrale dello spaccio, rinvenendo e sequestrando droga, gran parte della quale ancora pura, strumenti per la produzione ed il confezionamento degli stupefacenti, decine di migliaia euro in contanti, un’ingente quantità di oro ed una pistola. Gli Agenti, della sezione “Investigativa” del Commissariato hanno tratto in arresto due conviventi: Salvatore Scalici, 45enne pregiudicato partinicese e la sua convivente 27enne Rosa Serena Calandrino. La droga, per altro, non era stata nascosta con grandi precauzioni dai due, e “Nembo”, il cane del Reparto Cinofili, già in passato utilizzato in delicate operazioni antidroga, ha facilmente fiutato la presenza dell’ingente quantità di stupefacenti nel domicilio dei due. Sono stati, infatti, rinvenuti 10 grammi di marijuana all’interno di un contenitore di metallo in cucina; 2,5 grammi di cocaina già confezionati e conservati in un pacchetto di sigarette adagiato sul tavolo della cucina e, tra i cuscini di un divano letto, un secondo contenitore in metallo contenente cocaina, per un peso di circa 300 grammi. È probabile che lo stupefacente fosse stato confezionato dai due conviventi anche alla luce del ritrovamento degli strumenti tradizionalmente utilizzati a questo scopo, quali bilancino di precisione, coltellini e contenitori. La perquisizione estesa alla camera da letto, ha consentito, inoltre, di rinvenire una pistola a tamburo corredata da cinquanta cartucce, armi e munizionamento detenuti illegalmente, una grossa quantità di oro e gioielli – circa 150 pezzi – e la somma di circa 40 mila euro. Sono in corso accertamenti, anche di natura balistica, sulla provenienza dell’arma e sulla provenienza dei monili, quasi certamente provento di furti. I due sono stati reclusi presso un carcere palermitano.