Da lunedì ritorna il ‘giallo’. Ristoranti e bar soltanto all’aperto

Da lunedì la Sicilia ritorna in gialla. L’andamento dei contagi e la situazione dei reparti ospedalieri sono migliorati. Come prevedono le ultime ordinanze nazionali, però, si tratta di un giallo rafforzato con più limitazioni e maggiori accorgimenti rispetto al precedente concetto di ‘giallo’. A cominciare da bar, pub e ristorazione.

Nei locali, infatti, si continuerà a non poter consumare; lo si potrà fare, però, negli spazi allestiti all’aperto dagli esercenti. Dal primo giugno, tranne recrudescenze della pandemia, sarà consentita la consumazione all’interno di bar e pub nonché la ristorazione al chiuso fino alle ore 18.00. Da lunedì in Sicilia potranno riaprire i musei, i cinema e i teatri all’aperto; si potrà fare sport sempre in spazi esterni e anche le piscine che non sono al chiuso ricominceranno a funzionare.

Con l’arrivo della zona gialla sarà anche consentito lo spostamento tra regioni. Le norme riguardano anche quelle nazionali che prevedono lo stop alla quarantena per chi entra in Italia da un paese dell’Unione Europea e la riapertura di lidi e stabilimenti balneari. Dal primo giugno, oltre alla possibilità di frequentare ristoranti al chiuso, è anche prevista la riapertura delle palestre mentre le attività fieristiche dovranno stare chiuse fino al 15 giugno, per riaprire all’indomani.

Infine dal primo luglio, sempre situazione pandemica permettendo, ritorneranno ad essere consentiti anche convegni e congressi. Sempre dalla stessa data dovrebbero ritornare in funzione, in zona gialla, anche parchi divertimenti, terme, circhi e luna park.