Crolla ponte sulla SS 115

0
269

Crollata una parte del viadotto Verdura, nel territorio di Ribera, sulla statale 115, che collega Agrigento con Sciacca e poi con i comuni del Trapanese. Il ponte si è spaccato a metà. Sul posto si sono recati per un sopralluogo, personale dell’Anas, del Genio civile e i tecnici del Comune di Ribera. Non si sono registrati feriti o danni, grazie alla segnalazione da parte di qualche automobilista, che solo poche ora prima aveva segnalato un avvallamento sul ponte che, in via precauzionale, era stato chiuso al traffico. Adesso, dopo il crollo, il traffico, anche pesante, fra le province di Agrigento e Trapani, dovrà essere deviato prima verso Ribera, poi verso le strade Provinciali per Burgio e Villafranca Sicula (Ag), riprendendo la Statale 115 dopo un percorso alternativo. Automobilisti e autotrasportatori saranno, dunque, costretti ad attraversare Ribera ed altri paesi limitrofi, allungando il percorso di circa 40 chilometri. Nel frattempo si rimane nell’attesa che vengano completate le verifiche degli esperti dell’Anas per stabilire se il ponte potrà essere ripristinato o se dovrà essere abbattuto e ricostruito. Intanto la proposta abbozzata nel corso del vertice tra l’Anas, il Genio civile, la Prefettura, i vigili del fuoco e i sindaci dei Comuni di Sciacca, Ribera, Caltabellotta, Lucca Sicula, Burgio e Villafranca Sicula, – comuni tutti interessati dai disagi in seguito al crollo del viadotto Verdura, è quella di una passerella provvisoria in acciaio da collocare sopra il fiume Verdura, per consentire il passaggio e il regolare transito sulla SS 115.