COVID-19, tre nuovi positivi nel trapanese. Uno arriva dal “mare”

Tre nuovi positivi nel trapanese, due arrivano dalla terraferma e uno dal mare. Si tratta di un caso a Valderice, dove si sale a quota 13, e uno a Trapani dove invece si raggiunge quota 16. Rimane tutto invariato ad Alcamo e Salemi, i due comuni dove finora è stato rilevato il maggior numero di contagiati, rispettivamente 20 e 21. Il nuovo caso arrivato invece dal mare è quello di un toscano imbarcato sulla Costa Deliziosa, unica nave da crociera della compagnia ancora in navigazione, che ha a bordo 1.815 passeggeri, di cui 310 italiani, e 898 componenti dell’equipaggio.

Dalla nave, ferma al largo di Marsala, è stato trasferito questa mattina sulla terraferma, attraverso una scialuppa di salvataggio, l’ospite positivo, immediatamente poi trasportato con un’ambulanza al Covid Hospital, dove è attualmente ricoverato e intubato nel reparto di rianimazione. A coadiuvare le operazioni, gli uomini della Capitaneria di Porto di Marsala guidati dalla Comandante Carla Picardi, che hanno scortato con due motovedette l’entrata in porto e l’uscita della scialuppa. La crociera della Costa Deliziosa si sarebbe dovuta concludere il 26 aprile ma a causa dell’emergenza sanitaria, il tour è stato modificato e sono stati effettuati soltanto scali tecnici.

Intanto il totale dei positivi in provincia sta cominciando a scemare, non soltanto a causa dei 5 decessi, ma soprattutto alla luce delle guarigioni che stanno salendo. Ieri cinque trasferiti all’hotel Villa Zina ma ben 12 guarigioni e rispettive dimissioni dagli ospedali. A proposito di pazienti trasferiti al Park Hotel di Custonaci, non si è ancora del tutto negativizzato il funzionario alcamese dell’ASP che combatte con il virus da più di un mese. L’ultimo tampone è risultato ancora positivo e il cinquantacinquenne, che comunque adesso sta bene e che respira autonomamente senza alcun problema, potrebbe essere accolto nel reparto Covid di Marsala per un maggiore e più attento monitoraggio.

Stasera intanto la direzione sanitaria del Sant’Antonio Abate di Trapani farà svolgere un intervento di disinfestazione e derattizzazione delle aree esterne intraperimetrali dell’ospedale. L’operazione, effettuata con prodotti nocivi in caso di inalazione, si terrà con la chiusura della tenda pre-triage dalle 20 di stasera e fino alle 8 di domani. La relativa attività verrà svolta nell’area triage del pronto soccorso.