Controlli a tappeto dei Carabinieri a Trapani

    0
    383

    Nella notte tra il 26 e 27 novembre, i Carabinieri della Compagnia di Trapani hanno eseguito un servizio a largo raggio di controllo del territorio di competenza, che ha visto impiegati 20 militari tra personale in divisa ed in abiti borghesi con autovetture civetta, finalizzato al contrasto dei reati contro il patrimonio e lo spaccio di stupefacenti, controllo di soggetti sottoposti a misure di sicurezza e di prevenzione.

     

    Nel corso del servizio a largo raggio sono state denunciate in stato di libertà sette persone, sei italiani ed un rumeno, e altre tre segnalate alla locale Prefettura come assuntori non terapeutici di sostanze stupefacenti, poiché a seguito di perquisizione personale e veicolare venivano trovati in possesso di complessivi grammi 2 di sostanza stupefacente del tipo hashish e grammi 0.5 di marijuana.

    In particolare:

    – due trapanesi pregiudicati di 42 e 33 anni sono stati denunciati per il reato di Ricettazione di profilati ed infissi in alluminio. I due uomini venivano bloccati a Trapani, sulla SS 115 località Kinisia, a bordo di una Moto Ape, e trovati in possesso di 250 kg circa di profilati ed infissi in alluminio, che a seguito di accertamenti risultavano essere stati rubati nella stessa notte ai danni di un’abitazione estiva sita in Erice – frazione Pizzolungo.

    – un ericino diciottenne è stato denunciato per il reato di Furto in abitazione consumato all’interno di un appartamento in Erice Casa Santa a ridosso del quartiere San Giuliano. Il giovane, ex fidanzato della figlia minore dei proprietari, e che per un periodo aveva anche vissuto in quell’appartamento fino alla rottura della relazione tra i due fidanzatini, aveva rubato svariati oggetti di argenteria dall’abitazione, vendendo parte della refurtiva presso due esercizi di compravendita oro in Trapani, ricavandone un guadagno di 300,00 euro circa. I Carabinieri però, avviate le indagini, riuscivano a risalire alla refurtiva e a chi quegli oggetti era andato a vendere nei due esercizi, ricostruendo tutta l’azione criminosa. Gli oggetti, mostrati e riconosciuti dalla legittima proprietaria, sono stati riconsegnati a quest’ultima.

    – un pacecoto quarantenne residente a Trapani, che in preda ai fumi dell’alcol veniva denunciato  per il furto della targa posteriore dell’autovettura di un suo conoscente che gli aveva fatto un dispetto.

    – un trapanese 55enne per il reato di porto di armi od oggetti atti ad offendere. L’uomo, a seguito di perquisizione personale, veniva trovato in possesso di una mannaia del genere vietato, sottoposta a sequestro.

    – un pacecoto 30enne ed un rumeno 35enne residente a Petrosino, che fermati con le rispettive autovetture durante un posto di controllo e sottoposti all’accertamento con apparecchio etilometro in dotazione ai Carabinieri, venivano trovati alla guida in stato di ebbrezza alcolica e pertanto denunciati in stato di libertà.

     

    Nel corso del servizio a largo raggio inoltre, i Carabinieri hanno identificato 57 persone e controllati 31 veicoli, sequestrandone uno, controllando 13 individui sottoposti a misure di sicurezza e di prevenzione e controllando 2 casolari isolati.