Comune di Alcamo, consiglio approva DUP. Unanimità negli emendamenti ma non nel voto finale

Il consiglio comunale di Alcamo ha approvato ieri sera il DUP, il documento unico di programmazione, strumento decisivo e insostituibile per la programmazione di tutte le attività amministrative. Una lunga seduta di lavori cominciati nel primo pomeriggio di ieri. Erano 36 gli emendamenti presentati alla bozza approvata dalla giunta Surdi e, tranne un paio di ritiri, sono stati tutti quanti approvati all’unanimità, con grade intesa fra maggioranza e opposizione.

Fra le modifiche approvate anche quella relativa all’istituzione immediata del servizio pubblico di collegamento con pullman fra Alcamo e Alcamo Marina. Per far partire i bus ai primi di agosto, sempre che si trovi la ditta interessata al servizio, necessita adesso una variazione allo schema di bilancio, strumento di programmazione che proprio oggi è in consiglio comunale per l’approvazione e per la relativa immediata esecutività.

La collaborazione fra i due schieramenti è poi venuta meno al momento della votazione finale del DUP. In questo caso nessuna unanimità con il cartello di opposizione che si è astenuto e con quello di maggioranza del Movimento 5 Stelle che ha ritrovato l’unità al suo interno votando compattamente a favore. Voto favorevole al nuovo DUP anche da parte di Gino Pitò, rappresentante di ABC e quindi componente della minoranza. Il vice-presidente del consiglio comunale alcamese, dopo un lunghissimo e articolato intervento in cui ha criticato, talvolta anche con durezza, e con esposizione dettagliata di numerosi dati, l’operato del governo cittadino, ha votato si, al fianco della maggioranza, per l’approvazione del documento unico di programmazione.