C/mmare del Golfo: ricordate le vittime di mafia

0
164

CASTELLAMMARE DEL GOLFO (TP) – Piersanti Mattarella, Carlo Alberto Dalla Chiesa, Peppino Impastato, Falcone e Borsellino. Sono solo alcuni dei nomi delle vittime di mafia più altisonanti che ieri hanno riecheggiato dalla villa Regina Margherita di Castellammare del Golfo dove in questo modo si è voluto esternare il proprio “no” alla mafia. In centinaia , come ogni anno oramai, si sono ritrovati nella cittadina marinara nell’ambito della XXVIII giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie. Ad uno ad uno, con dei pennarelli, hanno scritto in un grande lenzuolo bianco i nomi delle 900 vittime di Cosa nostra. Ad organizzare l’evento il presidio di “Libera-Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” di Castellammare del Golfo insieme all’associazione Antiracket e antiusura. Gente comune, commercianti, imprenditori e rappresentanti dell’associazionismo hanno ripetuto ad alta voce tutti i nomi delle vittime di Cosa nostra: un modo simbolico per ricordare non solo degli esempi ma per esternare la voglia di cambiamento. 

Presenza d’eccezione di Franco Nicastro, presidente nazionale dell’Ordine dei giornalisti, che ha presentato per l’occasione un volumetto che racconta la storia di 11 vittime della mafia e del terrorismo, realizzato dall’Ordine stesso