Favignana: eventi ricreativi, residenti detassati

0
276

FAVIGNANA (TP) – Il Comune di Favignana ha adottato un provvedimento straordinario per esentare tutti i cittadini residenti nelle Isole Egadi al pagamento dei diritti di segreteria per il rilascio delle autorizzazioni per le attività ricreative e turistiche in area marina protetta. Il provvedimento, fortemente sponsorizzato dal Presidente dell’Area Marina Protetta e sindaco di Favignana, Lucio Antinoro, si applica anche ai parenti di primo grado e ai coniugi dei residenti nel Comune di Favignana, nonché ai proprietari di abitazioni nello stesso territorio comunale. Le autorizzazioni che saranno rilasciate a titolo gratuito ai beneficiari sono quelle per le immersioni subacquee, per la navigazione da diporto, per l’ancoraggio e per la pesca ricreativa. Nelle motivazioni del provvedimento, a carattere straordinario, in quanto il pagamento dei diritti di segreteria è stabilito dal Regolamento dell’AMP, si legge “la grave situazione di crisi economica nazionale e comunitaria, e i suoi riflessi particolarmente rilevanti nelle realtà territoriali marginali e più deboli, quale l’arcipelago delle Isole Egadi” per cui “su proposta del Presidente dell’AMP, si è ritenuto opportuno provvedere ad un alleggerimento dei costi sostenuti dalla comunità egadina per il rilascio delle autorizzazioni”. I relativi costi dei diritti di segreteria per il rilascio delle citate autorizzazioni sarà sostenuto direttamente dal Comune di Favignana, a valere sui proventi della tassa di sbarco nell’arcipelago. “Ci è sembrato opportuno– commenta il Presidente Antinoro – dare un ulteriore piccolo aiuto economico, anche se indiretto, alla comunità locale, in un periodo di grandi ristrettezze economiche, ferma restando la necessità di assicurare efficienza e risorse alla gestione dell’area marina protetta. I costi sostenuti dall’Ufficio della riserva marina per il rilascio delle autorizzazioni –conclude Antinoro – saranno coperti con i proventi della tassa di sbarco e sarà un beneficio per la comunità proveniente direttamente dal flusso di turisti che frequenta le isole”.