C/mmare del Golfo: parcheggi a pagamento, si riparte

Pronti a ripartire i parcheggi a pagamento a Castellammare del Golfo. Dopo la conclusione del contratto precedente che legava il Comune alla Sys srl parking sistem ora si stanno concludendo le procedure per il riaffidamento del servizio attraverso una regolare evidenza pubblica. Gli uffici comunali hanno provveduto a nominare la commissione di gara che dovrà esaminare le istanze delle ditte che hanno presentato l’offerta per partecipare al bando. A strettissimo giro di posta quindi torneranno attive le strisce blu, tanto odiate dai cittadini e non solo dai castellammaresi, dopo un breve periodo di vacatio del servizio di gestione. La giunta guidata dal sindaco Nicola Coppola è stata quasi costretta a perseguire questa strada dando prosecuzione all’esternalizzazione del servizio dei parcheggi a pagamento. Il bando in questione prevede una concessione triennale rinnovabile. Questa direttiva arriva dopo che per ben due volte nell’arco di tre mesi, tra giugno e settembre scorsi, è andato a vuoto il bando del Comune per la selezione interna di 8 ausiliari del traffico i quali sarebbero dovuti essere adibiti alla verifica e al controllo delle strisce blu. Nessuno si è mostrato interessato all’interno della pianta organica dell’ente municipale a ricoprire questo incarico. Ci aveva provato già la precedente amministrazione guidata dal sindaco uscente Marzio Bresciani, ed anche l’attuale sindaco Nicola Coppola ha tentato la strada dell’internalizzazione del servizio ma senza successo. Nessuno, alla scadenza del termine per la presentazione delle istanze per diventare ausiliare del traffico, ha partecipato ai vari avvisi emanati dal Comune. Constatata la situazione la giunta non ha potuto far altro che approvare una delibera per la proroga del servizio alla ditta privata, la Sys srl parking sistem, sino al 31 gennaio del 2014. Ora è arrivata la decisione praticamente obbligata di rifare un nuovo bando di gara. Sino ad oggi la società che ha in gestione le strisce blu ha effettuato il servizio mediante parcometri e con il supporto per l’appunto di ausiliari del traffico dipendenti della stessa ditta. La decisione del Comune di volere gestire in house il servizio era stata di natura economica. In pratica avrebbe abbattuto del tutto i costi, dal momento che la gestione sarebbe passata a dipendenti che sono già al libro paga del Comune. L’attuale amministrazione, insediatasi dopo le amministrative di giugno, ha sposato la causa della giunta precedente ritenendo coerente l’obiettivo alle esigenze della macchina burocratica. L’esecutivo castellammarese avrebbe voluto dare seguito alla legge regionale 17 del 2004 che impone ai Comuni di adottare misure di razionalizzazione volte a conseguire risparmi strutturali annui non inferiori al 20 per cento della spesa complessivamente autorizzata dal governo regionale in ordine ai soggetti già finanziati con il fondo unico del precariato. L’internalizzazione del servizio dei parcheggi sarebbe avvenuto attraverso l’acquisto dei parcometri, anche mediante piano triennale che prevedeva la totale acquisizione o noleggio di quelli già montati dalla società che sta al momento eseguendo il servizio di gestione delle strisce blu. Piano saltato o forse, chissà, solo rimandato.

The more and more I looked at them
wandtatoo Canopy Beds For Your Home Page 1 of 2

I’m here to help
chanel espadrillesWhat Is a 501c7 Corporation