C/mmare del Golfo: occupazione, protocollo con i sindacati

    0
    381

    CASTELLAMMARE DEL GOLFO (TP) – Sostegno all’occupazione attraverso il rilancio anche dell’edilizia. L’amministrazione comunale di Castellammare del Golfo ci prova attraverso un protocollo d’intesa sottoscritto nella “Sala Giunta” di Palazzo Crociferi. A firmarlo il sindaco Nicolò Coppola e i sindacati FILLEA-CGIL, FINEAL- UIL e FILCA-CISL rappresentati rispettivamente dai delegati Vincenzo Palmeri, Sergio Buscaino e Francesco Danese. Si tratta di un importante accordo che, oltre a veicolare la cultura della trasparenza, della legalità e della sicurezza nel mondo del lavoro, vuole essere il suggello di una proficua collaborazione, per dare impulso all’ occupazione, per prevenire perdite di lavoro e alimentare fattivi percorsi di ricerca dello stesso. Secondo il primo cittadino in paese il primo problema è senza dubbio l’occupazione.

    Con questo protocollo il Comune si è impegnato a finalizzare una serie di incombenze , quali l’ aggiornamento delle gare d’ appalto, una tenuta di un registro dei contratti firmati con le imprese e tante altre attività utili per un serio sviluppo del mercato del lavoro. Con l’articolo 2, inoltre, del documento d’intesa si è voluta sancire una sinergia di intenti, per attuare misure adeguate, in contrasto alla criminalità organizzata in ambito lavoro. La riunione, alla quale erano anche presenti il nuovo segretario generale del Comune, Rita Antonella Lansalaco, e il presidente del Consiglio Comunale, Domenico Bucca, ha voluto testimoniare un forte messaggio per una netta e convergente presa di posizione dell’amministrazione comunale e delle sigle sindacali: “Si vuole favorire – si legge nel protocollo – un impegno, a beneficio di chi lavora e di chi cerca occupazione, nel rispetto assoluto di tutte le leggi che regolano il mondo del lavoro”. “Un città moderna, funzionale e solidale, – aggiunge Coppola – non può prescindere da un autentico spirito di collaborazione, come quello scaturito dall’ incontro di oggi, dove l’ obbiettivo comune è stato l’esclusivo bene dei cittadini”. Il documento, nella sua interezza, sarà visibile al più presto nel sito istituzionale del Comune.