C/mmare del Golfo, lavori villa Margherita ancora rinviati

Slitta l’avvio dei lavori per la riqualificazione di villa “Regina Margherita” a Castellammare del Golfo. E’ stata rinviata a data da destinarsi la procedura pubblica per l’individuazione delle ditte a cui affidare il mastodontico appalto che ammonta a un milione e 200 mila euro. La giunta guidata dal sindaco Nicola Coppola ha infatti stoppato tutto, rinviando a data da destinarsi la gara, e nel contempo ha deciso di conferire un ulteriore incarico professionale per la progettazione. Per dare concretezza alla decisione è stato determinato di effettuare un prelievo di 19 mila euro dal fondo di riserva dal momento che in bilancio non sono state trovate le risorse necessarie per conferire tale incarico professionale. I tempi di avvio dei lavori comunque non dovrebbero eccessivamente slittare. Il maxi finanziamento in questione servirà per un complessivo restyling dell’area che da tempo è in preda ai vandali e al degrado in generale. I soldi saranno utilizzati per la sistemazione del verde e per interventi strutturali. Si tratta in sostanza di uno stanziamento per la manutenzione straordinaria. In realtà la gara si sarebbe dovuta già espletare una prima volta lo scorso 29 agosto ma a causa dell’assenza per motivi di salute di un componente della commissione comunale è stato tutto rinviato a data da destinarsi. Ma si tratta di questione praticamente di giorni. Sarà il Settore dei Lavori pubblici e Manutenzione ad indire l’appalto che consisterà in tutta una serie di interventi che rimetteranno a lucido la storica villetta che si trova proprio nell’area antistante della sede centrale del Comune castellammarese. I lavori interesseranno la pavimentazione, i viali alberati con relativa sistemazione delle piante e anche un generale restyling del cancello d’ingresso, delle mura perimetrali e delle ringhiere che si affacciano sul Belvedere. Un’area di assoluto rilievo per Castellammare, non solo per la sua valenza artistica ma anche per la presenza delle più svariate essenze arboree e per il meraviglioso panorama che offre la villa stessa che si affaccia a strapiombo sul Golfo di Castellammare. L’iniziativa del Comune prende spunto comunque dalle diverse lamentele che il neosindaco, Nicola Coppola, ha raccolto da residenti e anche da turisti. “Le segnalazioni che mi sono state fatte – sostiene il primo cittadino – le accetto ben volentieri e le uso come stimolo ad un immediata valutazione che mi porta a potere comunicare, nell’immediato, che sarà fatto carico, da parte dell’amministrazione, un’opera di trasformazione e abbellimento della villa stessa, con un appalto di lavori per oltre un milione di euro”. Da anni si denuncia da più parti il degrado della villetta Regina Margherita: l’associazionismo, ma anche semplici cittadini e la politica hanno messo in evidenza come oggi questa villa di fatto è frequentata soltanto da anziani soli per giocare a carte. Non si vedono più famiglie, ragazzi e coppie giovani che invece prima affollavano il perimetro del Belvedere. Secondo molti questo luogo di aggregazione si è perso nel tempo proprio per le progressive condizioni di degrado che hanno portato in tanti ad abbandonare l’idea di andare alla villa.