C/mmare del Golfo: incendi, consiglio dice sì a costituzione parte civile

Il consiglio comunale di Castellammare del Golfo sollecita l’amministrazione guidata dal sindaco Nicola Coppola ad intentare la via giudiziaria ed a costituirsi parte civile dopo i disastri causati dagli incendi che hanno coinvolto gran parte dell’area boscata sulle montagne del paese. Il civico consesso ha approvato un atto di indirizzo in cui si impegna per l’appunto il governo cittadino ad avviare una vera e propria battaglia nei tribunali per far sentire forte la presenza delle istituzioni nei confronti dei colpevoli di questa catena di incendi che hanno raso al suolo interi polmoni verdi, specie sul versante di Monte Inici. Unanime lo sconcerto dei consiglieri i quali hanno spiegato che la loro presa di posizione nasce essenzialmente dall’indignazione di un’intera comunità colpita da questi incendi e privata di un enorme patrimonio naturale che si potrà ricostruire soltanto nei decenni. In questo modo il consiglio ha dato seguito allo sdegno espresso in maniera forte anche dal mondo degli ambientalisti e dell’associazionismo che martedì scorso, durante i lavori del consiglio comunale straordinario aperto convocato proprio per discutere sull’emergenza incendi, ha esternato molte ombre ed anche evidenti colpevoli rispetto a quanto successo, additando privati ma anche le istituzioni ai vari livelli accusati di non avere dato seguito alle norme riguardo la messa in sicurezza dei terreni. Nella missiva presentata è stato proprio chiesto al sindaco, Nicola Coppola, di verificare una serie di situazioni: in primis se i viali parafuoco fossero stati ripuliti, se erano state attivate da chi di competenza le guardianie dal momento che già due giorni prima dei roghi erano stati lanciati gli allarmi meteo dalla protezione civile, e ancora se si era provveduto alla pulizia dei terreni circostanti alla statale 187 e infine perché gli operai dell’antincendio, sebbene già avviati al lavoro, non erano stati assunti per tempo per fronteggiare l’emergenza scirocco. In buona sostanza secondo l’associazionismo, al di là della responsabilità dei piromani che al momento rimangono sconosciuti, ci sono anche delle responsabilità degli enti preposti alla pulizia e messa in sicurezza dei terreni che ha aiutato l’azione distruttiva del raid doloso. Fui il coordinamento “Salviamo il Monte Inici” a lanciare la proposta della costituzione di parte civile del Comune in un eventuale processo intentato contro i responsabili degli incendi dei giorni scorsi. Ora la palla passa all’amministrazione comunale che avrà l’ultima parola in merito alla vicenda. Sempre nella seduta di ieri sera il consiglio comunale di Castellammare ha votato anche la nomina di un unico revisore di conti, scelto nella figura di Paolo Desiderio. Il professionista ha incassato i 10 voti della sola maggioranza. L’assise infatti si è spaccata con le forze di opposizione a contestare fortemente tale delibera. La maggioranza sostiene che in base alle indicazioni degli uffici comunali è corretto eleggerne uno in quanto si fa riferimento all’ultimo dato ufficiale Istat dell’anno 2012 che per Castellammare conta una popolazione di 14.806 abitanti, secondo l’opposizione invece al 31 dicembre del 2013 i residenti effettivi erano oltre 15 mila e quindi se ne dovevano eleggere 3 di componenti. Intanto in merito il sindaco Nicola Coppola annuncia che seguirà le direttive del consiglio comunale e delle associazioni: “Stiamo presentando denuncia contro ignoti – afferma Coppola – dopo i gravissimi incendi che hanno devastato il nostro territorio. E’ un atto dovuto che avevamo già programmato e che adesso, continuando a collaborare con le associazioni di volontariato e di protezione civile del territorio, attuiamo assieme a loro ed al consiglio comunale, unitamente alle altre richieste pervenuteci, a tutela del nostro patrimonio naturale”.

dresses varieties when it comes to 30 somethings
burberry outlet Nipple Slip on the BAFTA Red Carpet Accidentally on Purpose

Everyone has his own messenger bag from Diesel
valentino sandalsGolf Gifts Gallery DOUBLE OLD FASHION GLASSES