Alcamo: materna “Rodari”, rientra allarme chiusura

Non ci sarà alcuna chiusura della scuola materna Rodari ad Alcamo. Rientra l’allarme che era scattato a seguito della scadenza del contratto di affitto nel giugno scorso e ancora non rinnovato dal Comune con i proprietari, l’“Ipab Mangione”. Una voce che è girata come un tam tam ed ha messo in apprensione i tanti genitori che portano i loro figli in questa scuola. A rassicurare tutti l’assessore ai Servizi sociali Stefano Papa il quale sta seguendo personalmente la vicenda in quanto gli uffici che dirige sono responsabili della gestione degli asili nido in città. Effettivamente il mancato rinnovo del contratto d’affitto era stato messo in preventivo dal Comune da tempo in quanto l’idea è quella di tagliare le spese degli affitti, come già fatto nei mesi scorsi per alcune strutture in locazione. L’ipotesi, almeno per il momento, è tramontata.

L’idea di tagliare questo affitto rimane sempre in piedi. Infatti si vuole puntare alla ristrutturazione dei locali di via Salvatore D’Acquisto, che originariamente ospitavano proprio la materna Rodari prima della chiusura ordinata nel 2011 a seguito di paventate criticità strutturali. Da allora, nonostante i tanti proclami fatti dall’amministrazione precedente guidata dall’allora sindaco Giacomo Scala, questa struttura è rimasta chiusa. Nel frattempo ha subito non solo l’azione devastante dell’abbandono ma anche tanti raid vandalici. Proprio ieri la terza commissione consiliare ha effettuato un sopralluogo constatando una situazione di degrado assoluto: bagni distrutti, impianti idrici ed elettrici inutilizzabili, infissi divelti e anche la struttura deve essere rimessa in sesto in quanto presenta collassamenti evidenti. In tal senso l’amministrazione comunale ha già inoltrato richiesta al ministero dell’Interno nell’ambito dei fondi messi a disposizione dei Comuni per il programma nazionale di servizi di cura dell’infanzia, di cui si aspetta ancora risposta all’eventuale via libera alla ristrutturazione. Sotto questo aspetto il governo cittadino vuole bruciare le tappe ed arrivare a rimettere al più presto in sesto i locali di via D’Acquisto.

 

Fighting Tributes can do a number of your nails
isabel marant boots Piscine Fuori Terra Superano Le Richieste Delle Piscine Tradizionali Interrate

wedding outfits that ladies wore through 1952
woolrich saleTax Benefits of the Top 10 Retirement Planning Programs